Tanner Tessmann Tanner Tessmann Fonte immagine: Venezia FC

Chi è Tanner Tessmann? L’idea del Bologna per rinforzare il centrocampo

Scritto da  Dic 08, 2023

Nelle scorse ore, in casa Bologna è emersa l’idea di intervenire sul mercato anche a centrocampo. Nonostante il reparto della mediana rossoblù stia rendendo con profitto, i dirigenti rossoblù potrebbero regalare a Thiago Motta il regista da sistemare davanti alla difesa (e non solo) che manca dall’addio di Jerdy Schouten. Il nome emerso è quello dello statunitense Tanner Tessmann, 22enne, centrocampista del Venezia.

La carriera di Tanner Tessmann

Francis Tanner Tessmann nasce a Birmingham, città più popolosa dello stato dell’Alabama, il 24 settembre 2001. Cresce a casa in Alabama, dove gioca nella scuola calcio dell’Alabama FC.

Trasferitosi a Dallas, in Texas, inizia a valutare i programmi dei College e valuta le varie possibilità. Oltre al calcio, Tessmann ha talento anche per il football americano nel ruolo di kicker. Ad avere l’offerta più interessante è la Clemson University in Sud Carolina. Il college gli aveva infatti proposto per il futuro la possibilità di giocare sia a calcio che a football.

Quando la decisione sembrava ormai presa, Tessmann riceve l’offerta del Dallas FC, club di MLS con un florido settore giovanile. Tanner decide così di rimanere in Texas, e comincia a giocare con il North Texas FC.

In casa Dallas, fa il percorso del settore giovanile, vincendo anche la USL League One, competizioni per le formazioni giovanili di MLS. Già dalla stagione 2020 della MLS, entra nella prima squadra dei texani. Con Dallas, Tessmann gioca 21 gare tra regular season e playoff, di cui 11 da titolare, condite anche da un assist.

Nel 2021, gioca fino al periodo della primavera con Dalla, collezionando ulteriori 7 presenze in MLS.  In estate, con la stagione del campionato americano in corso, Tessmann riceve l’offerta del Venezia e passa a titolo definitivo a Lagunari appena tornati in Serie A per poco più di 3 milioni di euro, insieme al connazionale Gianluca Busio.

Nella prima stagione a Venezia, l’americano ha faticato ad adattarsi al calcio italiano. Nella sua prima stagione in Laguna, sotto la guida di mister Paolo Zanetti, gioca poco: appena 843 minuti, distribuiti tra 23 apparizioni tra Serie A e Coppa Italia. Di queste 23 presenze solo 7 sono state dal primo minuto.

Nella passata stagione, dopo la retrocessione del Venezia, Tanner rimane in Veneto, trovando un buon buon feeling con l’ambiente lagunare dopo un anno di esperienza in Italia. In stagione colleziona 34 presenze, di cui 29 da titolare, facendo registrare 3 gol e 2 assist.

In questa stagione, in cui il Venezia sta facendo molto bene, tanto da essere in testa alla classifica del campionato cadetto, anche Tessmann è in grande crescita. Il centrocampista statunitense ha già segnato 3 gol e servito 2 assist, stesso bottino della passata annata, ma in appena 15 presenze in campionato (più una in Coppa Italia, ad agosto).

Nazionale

Con la maglia della Nazionale statunitense esordisce nella rappresentativa under 20. Dal 2021 è parte della rappresentativa under 23 a stelle e strisce, in preparazione alle Olimpiadi di Parigi 2024: qui a collezionato 7 presenze, e nell’ultima gara contro i pari età dell’Iraq è stato anche capitano. A settembre 2023 ha giocato contro l’Uzbekistan in Nazionale maggiore, collezionando la seconda presenza dopo la prima del febbraio 2021 contro Trinidad & Tobago.

Caratteristiche fisiche

188 cm x 86 kg, Tanner è un perfetto mesomorfo. Tessmann ha un fisico longilineo, con una statura importante e un fisico massiccio. Lo statunitense è dotato di una muscolatura particolarmente sviluppata sia negli arti superiori che inferiori. L’ex giocatore del Dallas è forte fisicamente, e grazie alla sua potenza è nei contrasti, nei duelli corpo a corpo e nel gioco aereo. Tanner non è particolarmente rapido sul breve, ma grazie alla potenza dei suoi arti inferiori è in grado di coniugare velocità e fisicità. Caratteristiche fisiche e atletiche che rendono molto difficile sottrargli il pallone quando conduce la sfera.

Non è un caso che, col suo fisico, Tessmann avesse cominciato seriamente a giocare anche a football americano.

Caratteristiche tecniche

Destro naturale, ha un’ottima tecnica. Dotato di abilità tecniche importanti, ha un primo controllo del pallone ordinato e sempre orientato a proteggere il pallone dagli attacchi avversari. Il suo fisico, in questo senso, coniugato alla abilità di orientare sempre dal lato giusto la sfera gli permette di avere sempre il pieno controllo della situazione. Utilizza il mancino solamente per condurre il pallone e fare il primo controllo di palla in caso di estrema esigenza. Il sinistro è il piede debole, e lo utilizza raramente ma in quelle poche occasioni lo fa anche per calciare.

Tanner è dotato di un destro forte e preciso. Non un caso, visto che quando giocava a football giocava nel ruolo di kicker, ovvero colui che calcia il pallone.

È in possesso di un destro molto educato, col quale gioca molto bene sia sul breve che sul lungo. L’americano ex Dallas ha infatti un ottimo piede sul breve, ma soprattutto sul lungo sa pescare con precisione i compagni. I suoi cambi di gioco sono sempre piuttosto accurati e sa lanciare lungo anche in verticale, superando le linee di difesa avversarie con precisi suggerimenti, non solo a lungo raggio.

La sua visione di gioco non si limita solo alle zone periferiche, alla semplice regia a a corto raggio, ma anche in verticale. Non è un caso che, statistiche alla mano, Tessmann faccia registrare 1.5 key pass a partita nella stagione in corso, creando inoltre 5 grandi occasioni da gol.

Lo statunitense ha un’ottima conoscenza di tempi di gioco, motivo per cui con queste caratteristiche tecniche e fisiche in fase di possesso Tessmann è un ottimo regista a cui è difficile rubare il pallone

Non solo l’abilità in possesso, Tanner ha capacità eccezionali anche senza il possesso. Grazie al suo fisico è dominante nei contrasti con qualsiasi avversario, e ha un ottimo tempismo nell’intervento in scivolata. Tuttavia, non ha necessità di andare sempre a contrasto: lo statunitense ha buona conoscenza del gioco e quindi è abile anche nella lettura delle linee di passaggio avversarie, la cui lettura lo conduce al recupero senza contatto fisico. Non è quindi solamente un centrocampista di costruzione, ma sa anche rompere le trame avversarie.

Posizione in campo

Tessmann è un mediano totale. Lo statunitense interpreta entrambe le fasi di gioco con intelligenza e attenzione. Le qualità dell’americano sono uniche e infatti tutti gli allenatori che lo hanno avuto a disposizione hanno sfruttato le sua peculiarità in varie situazioni di gioco. Tanner, infatti, sa interpretare il ruolo del centrocampo in diversi sistemi di gioco: mediano davanti alla difesa in un centrocampo a tre, mezzala destra nello stesso schema, ma anche interno in una mediana a due. Tessmann, in quest’ultima situazione tattica, sa completarsi con qualsiasi tipo di compagno.

Prospettiva Bologna

In questo senso, un suo inserimento nel Bologna sarebbe condizionato solo all’adattamento alla categoria. Tessmann, infatti, può agire in coppia con ognuno dei giocatori a disposizione di Thiago Motta. Lo statunitense possiede tutte le caratteristiche che mancano ai singoli interpreti del centrocampo rossoblù. Ma soprattutto il giocatore dell’Alabama è dotato di quelle qualità di gestione del gioco, da regista, che mancano nella rosa rossoblù.

Stefano Francesco Utzeri

Laureato in giornalismo all'Università di Parma, sto realizzando il sogno di raccontare lo sport a modo mio. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.