Rdc - Bologna: un mese per sognare in grande - 20 gen

Scritto da  Chiara Orzeszko Gen 20, 2016

Archiviato il pareggio casalingo contro i bianco-celesti, che ha portato un preziosissimo punto a Destro e compagni, per i rossoblù è arrivato il momento di guardare al futuro e cercare di ambire a una migliore posizione in classica. La truppa di Mister Donadoni avrà cinque occasioni per riscattare il misero “bottino” del girone d’andata. Dall’arrivo di Donadoni i ragazzi in maglia rossoblù hanno mostrato un gioco più fluido e concreto accompagnato da maggior personalità in campo, elementi fondamentali per tentare di fare  il salto di qualità e abbandonare definitivamente i “bassifondi” della classifica. Tra le cinque partite in programma, prima della Juventus, i rossoblù affronteranno formazioni quotate circa quanto la loro, se si escludono Sassuolo e Fiorentina. Il Bologna inaugurerà questa serie di partite proprio nel derby contro il Sassuolo, privo di Missiroli. La “corazzata” di Donadoni con un ritrovato Giaccherini e un Destro, reduce da un ottimo primo tempo contro la Lazio potrà sperare nei tre punti ambitissimi. Dopo la sfida contro il Sassuolo, il Bologna non dovrà fallire negli scontri diretti, infatti dopo il derby contro i vicini carpigiani i rossoblù affronteranno: Sampdoria, Frosinone e Udinese. Se guardiamo il girone d’andata il Bologna su otto giornate disputate centrò l’unico successo contro il Frosinone, al momento uno dei “fanalini” di coda (penultimo). Per quanto riguarda le altre sfide, il Bologna dovrà cercare di rimediare il risultato dell’andata e dimostrare di aver definitivamente migliorato l’intensità in campo.  

(Foto: www.gazzetta.it) 

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 19:04