Seguici su

Ciclismo

Giro d’Italia, 9^ tappa: Kooij beffa Milan e Narvaez

La cronaca della nona frazione della corsa rosa

Pubblicato

il

Olav Kooij vince la 9^ tappa del Giro d’Italia 2024
Kooij esulta sul traguardo di Napoli (© Giro d’Italia)

La 9^ tappa del Giro d’Italia da Avezzano a Napoli termina in volata senza particolari emozioni per la classifica generale. Tappa, considerato il percorso anche più serena del previsto, nonostante i continui scatti e controscatti nel finale.

Polti-Kometa protagonista della 9^ tappa del Giro d’Italia

Mattinata segnata dalla ripartenza con l’assenza di Lutsenko. Il kazako della Astana non riparte per la frazione con arrivo a Napoli, confermando le sensazioni dei giorni scorsi. Pronti via e la tappa trova subito la squadra e i due protagonisti di giornata. Pietrobon e Maestri della Polti-Kometa partono immediatamente in fuga e fanno subito il vuoto. Il loro vantaggio sul gruppo sale prima intorno ai 2 minuti. Poi a circa 160 chilometri tocca e supera i 3 minuti.

Da questo momento in poi, il vantaggio dei due fuggitivi inizia inesorabilmente a scendere. A 60 chilometri dal traguardo, una caduta coinvolge Geraint Thomas. All’attacco della salita di Procida, il vantaggio è 1’10”. E se qualcuno si aspettava uno scatto dal gruppo, è rimasto deluso dalla serenità. Intanto, dal plotone principale si staccano Jakobsen ancora in difficoltà, Merlier e Bauhaus. Nel frattempo Pietrobon e Maestri resistono in testa e il loro vantaggio cala solo di qualche secondo.

Pietrobon e Maestri ripresi

A circa 27 chilometri al traguardo della 9^ tappa del Giro d’Italia, Maestri e Pietrobon vengono ripresi su un breve strappo da un gruppetto di contrattaccanti e rimangono tutti in testa. A Pietrobon e Maestri si aggiungono Alaphilippe, Askey, Conci, e Veramente. Tuttavia, non trovano l’accordo. A circa 22 dall’arrivo, arriva nel gruppetto anche il frances Costiou.

Scatti e controscatti, Narvaez beffato dalla volata

A 20, i due francesi Alaphilippe e Costiou scattano sull’ennesimo strappo, ma col gruppo sempre in controllo a circa 20″ con la Lidl-Trek in testa a lavorare per Milan. I quattro rimasti nel limbo tra gruppo e fuggitivi vengono ripresi a circa 13 chilometri alla fine. Sul penultimo strappetto di giornata, Costiou molla e Lulù Alaphilippe prova ancora a tenere testa alla rimonta del gruppo.

Mentre il francese con le ultime forze prova a stare ancora davanti, Narvaez prova ad uscire dal gruppo, riprendendo il francese, e rilancia sull’ultimo strappo. L’ecuadoriano tiene duro ma a causa della volata ad altissima velocità viene ripreso a 100 metri dalla linea d’arrivo. Milan parte lungo e viene rimontato da Kooij che mette la sua firma sul prestigioso traguardo di Napoli. La 9^ tappa del Giro d’Italia va in archivio senza scossoni.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv