Seguici su

Ciclismo

Giro d’Italia: tripletta Milan a Cento!

A Cento Milan cala il tris e vince la tredicesima tappa del Giro 2024

Pubblicato

il

Jonathan Milan (©Giro d'Italia)
Jonathan Milan (©Giro d'Italia)

Lasciati alle spalle i muri marchigiani, domati da uno straordinario Alaphilippe, il Giro d’Italia arriva in Emilia Romagna proponendo una tappa interamente piatta, adattissima ai velocisti. Da Riccione a Cento, la tredicesima tappa si sviluppa su 179 km, prima attraverso la Romagna e successivamente entrando in territorio ferrarese.

Pronti via, è fuga

Sono tre i coraggiosi fuggitivi che si lanciano all’attacco subito dopo il via: Pietrobon, Tonelli e Tarozzi. Guadagnano rapidamente un vantaggio di 2′ anche se il gruppo sa fare bene i propri calcoli, senza lasciarli andare mai oltre i 3′.

Pietrobon, ormai abituato alle evasioni dal plotone, vince il traguardo volante di Villanova dopo 65,5 km mentre Milan regola il gruppo,  rosicchiando qualche altro punto prezioso in chiave ciclamino.

Ventagli in gruppo!

Anche se la forbice si restringe notevolmente, il terzetto italiano continua la propria azione lungo le strade della Romagna: Tarozzi conquista l’Intergiro di Lugo e Pietrobon vince anche il secondo traguardo volante di tappa a Conselice.

Pedalate che, però, anticipano ai -52 km il ricongiungimento in gruppo, il quale, intanto, approfitta del vento laterale per movimentare la tappa. Ineos e UAE aumentano il ritmo e spezzano in tre tronconi i corridori.

Rimane attardato Milan, obbligato a servirsi di tutti i compagni per chiudere il “gap”. La paura passa a 35 km dal traguardo, quando il forcing si placa e si procede nuovamente a ranghi compatti, apparecchiando la tavola per la volata.

Tripletta di Milan in volata

Ai -30, Marcellusi e De Pooter provano a sorprendere tutti e guadagnano circa 30”. Troppo pochi per impensierire le squadre dei velocisti anche se una distrazione della pancia del gruppo provoca una caduta che nuovamente lascia indietro diversi corridori.

I due battistrada resistono fino a 8 km dalla fine, poi ecco l’aggancio a lanciare i treni delle ruote veloci, attentissimi a guadagnare la migliore posizione per l’ultimo scatto.

La Lidl-Trek è impeccabile, Consonni pilota Milan che al momento giusto esplode la sua potenza e vince quasi troppo facilmente la tredicesima tappa del Giro d’Italia, mettendo praticamente in ghiaccio anzitempo la maglia Ciclamino. Sul traguardo di Cento, completano il podio Aniolkowski e Bauhaus.

Domani la seconda prova a cronometro del Giro 2024: da Castiglione delle Stiviere a Desenzano del Garda.

Classifica di Tappa:

  1. Jonathan Milan (Lidl-Trek) in 4h02’04”
  2. Stanislaw Aniolkowski (Cofidis) s.t.
  3. Phil Bauhaus (Bahrain-Victorious) (Alpecin-Deceuninck) s.t.
  4. Tim Van Dijke (Team Visma-Lease a Bike) s.t.
  5. Hugo Hofstetter (Israel-Premier Tech) s.t.
  6. Fernando Gaviria (Movistar Team) s.t.
  7. Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates) s.t.
  8. Laurence Pithie (Groupama FDJ) s.t.
  9. Giovanni Lonardi (Team Polti Kometa) s.t.
  10. Alberto Dainese (Tudor Pro Cycling Team)  s.t.

Classifica Generale:

  1. Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) a 49h24’38”
  2. Daniel Martinez (Bora-Hansgrohe) a 2’40”
  3. Geraint Thomas (Ineos Grenadiers) a 2’56”
  4. Ben O’Connor (Team Decathlon AG2R La Mondiale) a 3’39”
  5. Antonio Tiberi (Bahrain-Victorious) a 4’27”
  6. Romain Bardet (Team DSM-firmenich PostNL) a 4’57”
  7. Lorenzo Fortunato (Astana Qazaqstan Team) a 5’19”
  8. Filippo Zana (Team Jayco-AIUla) a 5’23”
  9. Einer Rubio (Movistar Team) a 5’28”
  10. Thymen Arensman (Ineos Grenadiers) a 5’52”
  • Maglia Ciclamino: Jonathan Milan (Lidl-Trek)
  • Maglia Azzurra: Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)
  • Maglia Bianca: Antonio Tiberi (Bahrain-Victorious)

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *