Seguici su

Altri Sport

Sogna, Rari, sogna. Un’occhiata alla regular season

Le bolognesi sono a un passo dai playoffs e viaggiano stabilmente al secondo posto in classifica. A sud 4 squadre in lotta per un posto tra le prime 3

Pubblicato

il

Michele Morselli
La Rari Nantes a Brescia (©Michele Morselli)

Quanto sei bella, Rari. Quanto splendi in questo momento: al secondo posto della classifica del girone nord con ancora 3 partite da giocare, la squadra di Posterivo non ha solo stupito, ma ha saputo soprattutto confermarsi nel corso di questa stagione, dimostrando che i risultati di inizio anno non erano colpi di fortuna, ma frutto di un lavoro costante e mirato eseguito in vasca da ragazze determinate e volenterose, seppur giovanissime.

Un paio di dati interessanti

La Rari deve gran parte dei propri successi a una difesa granitica e ben organizzata, coordinata alla perfezione da un elemento oramai imprescindibile nell’economia bolognese come Giorgia Galbani, estremo difensore arrivato con il mercato estivo: le retrovie rossoblù hanno subito solamente 83 gol, restando abbondantemente sotto la media del resto del girone (tutte le squadre si trovano attualmente sopra le cento reti subite).

Meglio delle bolognesi, in tutta la serie A2, ha fatto solo la Lazio, dotata della miglior difesa in assoluto. Il ruolo di marcatura del centro vede probabilmente la maggior profondità di tutta la serie A2 proprio sotto le Due Torri: Marchetti, Morselli e Redaelli sono vere e proprie specialiste nel ruolo, dotate tutte e tre di caratteristiche differenti ma efficaci.

Se la difesa spicca in positivo, non si può parlare diversamente dell’attacco, dove le ragazze di Posterivo si stanno dimostrando particolarmente prolifiche dal perimetro. Sarebbe difficile il contrario, dato che tra le file felsinee sono presenti diverse giocatrici col vizio del gol: Perna sta disputando una stagione strepitosa, affiancata da Martina Lepore, che ha drasticamente elevato il proprio livello di rendimento (diventando attualmente anche una giocatrice di particolare interesse anche ai gradi più alti), Frida Toth e Mariam Marchetti, che nonostante il ruolo di difensore è solita sfruttare le lunghe leve al servizio della fase offensiva.

Tirando le somme: una sconfitta, un pareggio e nove vittorie. L’unica partita persa è quella dall’Orobica, nella vasca bergamasca, così come il pareggio arrivato allo Sterlino (unico risultato non da 3 punti per le lombarde). Insomma, verrebbe da dire che il lavoro sta dando i propri frutti. Va tenuto conto, soprattutto, che la Rari Nantes ha un’età media estremamente bassa: l’elemento “anziano” del gruppo è il capitano Veronica Perna, 24 anni appena compiuti, mentre la più giovane, Giada Gnassi, è una classe ’08. Dietro agli elementi stabili del roster girano a rotazione tanti giovani prospetti che si stanno meritando settimana dopo settimana qualche convocazione anche di peso.

Uno sguardo al girone sud

Se al nord la classifica sembra definita, con una squadra già sicura dei playoffs (Orobica), una vicinissima (Bologna) e due che si stanno contendendo l’ultimo posto a disposizione (Torino e Brescia), a sud la bagarre playoff è ancora largamente aperta a ogni risultato: tre squadre distanziate da un solo punto di differenza si contendono la cima della classifica (Lazio, Ancona e Volturno) mentre Civitavecchia, che dopo qualche passo falso sta disputando un grande finale di stagione, insegue di poco distanziata.

Se il campionato finisse oggi, l’avversaria della Rari sarebbe il Volturno SC, formazione ostica da affrontare (soprattutto in trasferta) dove milita una vecchia conoscenza rossoblù, Federica De Vincentiis, che ha vestito lo scorso anno la calottina bolognese. È probabile, in ogni caso, che la griglia cambi nelle ultime tre giornate, dato che mancano all’appello diversi scontri diretti che definiranno gli accoppiamenti della seconda fase.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *