Seguici su

Basket

Cento sprecona, alla Baltur Arena passa Orzinuovi 82-96

Pubblicato

il

Antonio Iachini


SELLA CENTO – AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 82 – 96 (24-25; 39-42; 54-66)

Le statistiche della partita

 

https://shorturl.at/ktvD4

QUINTETTI INIZIALI

Sella Cento: Moreno, Mitchell, Archie, Delfino, Bruttini

Agribertocchi Orzinuovi: Gasparin, Jorgensen, Bertini, Basile, Donzelli.

 

Si avvia al rush finale la prima parte di stagione della Sella Cento, impegnata questa sera nello scontro con Orzinuovi, altra pretendente per la lotta salvezza. Forte del settimo posto mantenuto grazie alle sconfitte di Nardo’ e Cividale, la formazione biancorossa può ipotecare l’accesso al girone playoff svicolandosi dai bassifondi della classifica con un successo contro la squadra bresciana.

Partono forte le due formazioni, trovandosi dopo pochi minuti sul 5-5, a spezzare l’equilibrio ci pensano Delfino e Mitchell con una fiammata, costringendo Zanchi al timeout. Le parole dell’head coach ospite portano i suoi a chiudere la spaccatura, dandogli ulteriore spinta con l’ingresso di Leonzio ed i colpi di Jorgensen per prendere il largo. Ribaltato il punteggio, Orzinuovi viene riacciuffata da Ladurner e Mitchell, ma lo statunitense degli ospiti è “on fire” e dalla distanza sigla il +1 alla prima sirena.

L’inerzia dell’incontro è nelle mani dei lombardi, a segno con Jorgensen e Alessandrini per il massimo vantaggio di +4, nonostante il canestro di Mussini in uscita dal mini break. In avanti Cento è Delfino dipendente, ne approfitta l’Agribertocchi scavando il solco con Bertini e Leonzio, cui da il proprio contributo anche Basile. Il trio ospite mette a ferro e fuoco la difesa di casa, che sul versante d’attacco ripone le proprie speranze in Bruttini, che non delude e con sette punti permette ai biancorossi di chiudere all’intervallo sul 39-42.

La luce di Orzinuovi acceca la Sella e, nonostante i due liberi in avvio del centro ex Treviglio, gli ospiti incidono un parziale di 0-10 scavando il solco con gli avversari. Ha un sussulto la formazione di Mecacci, trovando realizzazioni estemporanee e frutto dell’abilità dei singoli fino ad accorciare sul -7, ma la legge dell’ex è ineluttabile e, con Leonzio prima e Gasparin poi, la squadra di coach Zanchi allunga nuovamente. Timeout obbligato per la panchina della Sella, che rimette in carreggiata la partita con i punti di Bruttini e Mitchell ma, con il cronometro agli sgoccioli, due liberi sbagliati dello statunitense si trasformano in tre punti in contropiede grazie ad una magia di Leonzio.

Spianata la strada ad un potenziale successo, Orzinuovi risponde colpo su colpo alle iniziative centesi, fino a toccare il +17 con le triple di Trapani, Donzelli e Alessandrini. La sfuriata ospite accende un moto d’orgoglio nei biancorossi che accorciano fino al -7 grazie a Delfino, Mussini e Bruttini. Accorciate le distanze, i padroni di casa con due minuti ancora da giocare provano ad accelerare per concretizzare la rimonta, ma un parziale esterno di 0-6 ipoteca l’incontro.

Finisce così alla Baltur Arena: Orzinuovi batte Cento 82-96.

Butta alle ortiche un’occasione d’oro la Sella, perdendo in casa contro la penultima della classe Agribertocchi. Non è bastata ai padroni di casa una prestazione maiuscola da parte di Delfino e Bruttini, vanificata dalle fiammate dall’arco di Jorgensen e Leonzio, mortiferi in ogni zona del campo e con 22 e 18 punti complessivi.

Il prossimo appuntamento per la Sella sarà domenica 4 febbraio, quando i biancorossi saranno impegnati alle 18 nello scontro diretto contro Cividale.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *