Seguici su

Basket

Corriere di Bologna – Virtus, Zanetti orgoglioso: “Queste squadre stanno rivitalizzando il basket italiano.”

Pubblicato

il

Crediti: Virtus Segafredo Bologna


Impossibile per un amante della pallacanestro non emozionarsi davanti alle parole Gara 7. Dopo aver vinto ieri sera per 85 a 66, dominando per larghi tratti il match contro una spenta e stanca Olimpia Milano davanti al pubblico gremito e sognante della Segafredo Arena, la Virtus Segafredo avrà domani sera al Mediolanum Forum il Match Point per tornare sul tetto d’Italia e riportare a Bologna lo Scudetto.

L’orgoglio del Presidente Zanetti

Come riportato sul Corriere di Bologna, al termine di Gara 6 il Presidente Massimo Zanetti è apparso comprensibilmente entusiasta dei suoi: da Cordinier a Belinelli passando per Shengelia, tutti si stanno rendendo partita dopo partita protagonisti di una serie emozionante come poche e incerta fino all’ultimo possesso. Orgoglioso e sorridente, il Presidente ha abbracciato i suoi giocatori con il sogno di riportare a casa lo Scudetto nella notte di venerdì: <<Sono contento per tutto questo. Siamo alla fine della stagione, danno tutto quello che hanno in ogni partita e questo mi rende felice. Questa sarà una finale fra due grandi squadre, vinca la migliore. Vediamo se Milos e Belinelli saranno riposati, anche se di sicuro questa sfida è un bellissimo spot per la pallacanestro, queste due squadre stanno rivitalizzando il basket italiano.>>

La gioia contenuta di Scariolo

Anche Coach Sergio Scariolo si gode la prova di ieri sera, anche se ci sarà poco tempo per festeggiare e di questo è perfettamente consapevole. La Virtus, comunque, ha mostrato i denti nella partita di ieri, dimostrando di avere ancora energie soprattutto dal punto di vista difensivo: Milano è stata infatti limitata nell’ultimo quarto a solo 7 punti, di cui 5 nel Garbage Time. Un risultato grandioso, soprattutto tenendo conto delle qualità e potenzialità offensive di Baron – Shields e compagni. L’allenatore dei bianconeri nel post partita ha dichiarato: <<Abbiamo difeso bene e attaccato di squadra senza necessità di eroismi e prodezze. Abbiamo applicato il piano partita e condiviso la palla. Dopo il primo quarto abbiamo avuto un livello di energia difensivo adeguato alle circostanze. Non abbiamo un grande peso sulle spalle per Gara 7 ma abbiamo voglia e desiderio di continuare a competere come fatto fino adesso. Sono stato fortunato ad allenatore un giocatore come Weems.>>

Parola ai protagonisti

Tra i protagonisti della sfida di ieri sera ed in generale di questo magistrale e straordinario percorso Playoff è sicuramente da menzionare Daniel Hackett, che si è detto pronto alla sfida decisiva di domani sera: <<Peccato debba vincere una sola squadra, è stata una finale bellissima e giocherei per un altro mese questo tipo di partita. Gara 7 è sempre una partita a sè, è una questione di forza mentale. Siamo come due Boxeur che stanno barcollando. Volevamo vincere anche per Weems che è stato una bandiera.>> Anche Belinelli si è espresso sulla gara allo stesso modo, sottolineando che: <<In Gara 7 tutto può succedere, siamo entrati in campo concentrati e ora dobbiamo andare al Forum e dare tutto.>> Ovviamente meno entusiaste le parole del Coach dell’Olimpia Ettore Messina, rassegnato di fronte allo strapotere avversario di ieri sera: <<Ci hanno attaccato con decisione dentro l’area in penetrazione e con i lunghi. ci hanno massacrato e non ci siamo opposti fisicamente nè mentalmente. Avremo bisogno che i nostri leader giochino meglio in Gara 7>>

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *