Seguici su

Basket

Virtus Femminile – Bianconere per il mondo

Sono tante le giocatrici della Virtus femminile impegnate nonostante la fine del campionato tra Nazionale e WNBA

Pubblicato

il

Cecilia Zandalasini
Cecilia Zandalasini, capitano della Virtus femminile (©David Sherman/NBAE via Getty Images)

A quasi un mese alla fine dei playoff, vediamo a che punto è la Virtus Bologna femminile tra impegni con la nazionale e oltreoceano.

Consolini e la Nazionale 3×3 fuori dalle Olimpiadi

Le notizie più fresche arrivano da Debrecen. La bianconera Chiara Consolini, pilastro della Nazionale 3×3 e Numero 31 della Virtus Bologna, non è riuscita insieme alle compagne D’Alie, Madera e Spreafico a guadagnarsi per la seconda edizione di fila un posto ai Giochi Olimpici.

Nonostante il passaggio del girone del Preolimpico con 2 vittorie e 1 sconfitta, nei quarti di finale la spunta il Canada 21-8. Finisce qui il sogno azzurro in Ungheria. Non ci saranno, quindi, squadre rappresentanti del basket femminile italiano nell’Olimpiade di Parigi di quest’estate. Le speranze della pallacanestro azzurra sono tutte nella nazionale maschile, impegnata nel Preolimpico tra 2 e 7 luglio in Porto Rico.

Virtus femminile alle Olimpiadi: Rupert ai Giochi con la nazionale francese

Non ci sarà l’Italia, ma sarà presente una bianconera nell’edizione parigina a cinque cerchi. Iliana Rupert, pivot della Virtus Bologna, è nella lista delle convocate da coach Jean-Aimè Toupane l’Olimpiade casalinga di Parigi.

Una grande soddisfazione per la lunga della Segafredo, che ha saputo meritarsi spazio e responsabilità anche tra le file della nazionale transalpina dove militano giocatrici di assoluto spessore e talento come Mamignan Tourè o Valeriane Ayayi. Le francesi, nella scorsa edizione di Tokyo, avevano conquistato una meravigliosa medaglia di bronzo. Non figura, tra le convocate, Lisa Berkani, giocatrice dell’Umana Reyer Venezia, fresca campionessa d’Italia.

Le Minnesota Lynx di Cecilia Zandalasini, capitano della Virtus femminile

Oltreoceano le Minnesota Lynx del capitano della Virtus femminile Cecilia Zandalasini hanno iniziato il campionato alla grande, inanellando due vittorie consecutive. Nell’Opening night Zandalasini e compagne hanno superato 83-70 le Seattle Storm, ripetendosi poi in casa 102-93. 2 punti e 11’ totali di utilizzo per l’italiana, che necessiterà di tempo per riadattarsi ai forsennati ritmi americani. Dopo il titolo del 2017, le Lynx hanno iniziato con il piglio giusto questa nuova stagione WNBA.

Con la fine delle finali scudetto volerà negli USA un’altra giocatrice italiana: Matilde Villa, in forza alla Reyer Venezia, è stata scelta nel Draf WNBA alla pick numero 32 dalla squadra delle Atlanta Dream. La giovanissima campionessa d’Italia è uno dei talenti più promettenti del panorama cestistico azzurro ed è stata assoluta protagonista dell’ultima serie scudetto contro Schio.

Alessandra Orsili con la nazionale sperimentale u23 femminile

Tra le giovani che voleranno alla volta della Spagna, dove saranno disputate due amichevoli tra 1 e 2 giugno, c’è un po’ di Virtus Bologna. Alessandra Orsili figura, infatti, tra le 16 giocatrici chiamate a raccolta da coach Capobianco per il bis amichevole a Guadalajara. Si tratta di una conferma per la classe 2001, che dopo un lungo trascorso in Azzurro potrà provare a ripetersi col tricolore.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *