Seguici su

Bologna

Allenamenti e coesione: il nuovo Bologna e il metodo Italiano (Il Resto del Carlino)

Vincenzo Italiano inizia la sua avventura a Casteldebole con intensi allenamenti e cene di squadra, puntando su coesione e tattica.

Pubblicato

il

Primo allenamento di Vincenzo Italiano alla guida del Bologna, calciomercato bologna
Vincenzo Italiano, primo allenamento (© Bologna FC 1909)

Divisa impeccabile, fischietto all’occorrenza e un taccuino pieno di appunti e strategie. Vincenzo Italiano non perde tempo: palestra, corse, torelli e prime esercitazioni offensive, accompagnate dalle sue indicazioni decise e chiare. La serata ha visto la squadra riunirsi per una cena a Casteldebole, un’iniziativa inedita ma ben accolta, che si ripeterà fino a venerdì per facilitare la conoscenza reciproca tra giocatori e staff. Per Italiano, questo nuovo inizio è un’occasione per imprimere il suo marchio fin dai primi istanti.

Il primo giorno di Italiano

Il primo giorno è iniziato di buon’ora, con l’arrivo di Italiano al centro tecnico ‘Galli’ insieme al suo staff. Le visite mediche sono state il primo passo obbligato, non solo per i giocatori ma anche per il tecnico e il suo team. Una breve chiacchierata con i dirigenti e con Joey Saputo, giunto in città domenica sera, ha preceduto un pranzo in compagnia dello staff. Dopo il pranzo, una lunga riunione ha delineato il programma di allenamenti delle prossime due settimane, preludio al ritiro di Valles.

Alle 17:30, Italiano ha radunato i ventiquattro giocatori, illustrando la tabella di marcia: attivazione in palestra, lavoro atletico sul campo, esercizi con il pallone e prime simulazioni della fase offensiva. Italiano decide però di spostare le visite mediche dei giocatori alla mattina seguente, preferendo iniziare subito il lavoro sul campo. Il pallone è già protagonista e continuerà ad esserlo nei prossimi giorni. Le prime indicazioni tattiche vedono Orsolini schierato sulla fascia destra, suo ruolo preferito, e Castro al centro dell’attacco, delineando già un primo abbozzo del Bologna che verrà.

Il primo impatto

Particolare attenzione è riservata ai colloqui individuali con i giocatori, una pratica a cui Italiano attribuisce grande importanza. La cena di gruppo dopo l’allenamento non è casuale: è un momento di coesione che si ripeterà fino a venerdì. Le prime sensazioni? Positive, come confermato da Marco Di Vaio al termine della giornata a Casteldebole. Nonostante l’assenza di parte della squadra, l’intensità del lavoro è già elevata, in vista di una stagione che vedrà il Bologna impegnato su tre fronti.

Italiano ha le idee chiare

Gli allenamenti, a porte chiuse per mantenere la concentrazione, vedono comunque la presenza di Ferguson, impaziente di tornare in campo. Italiano ha deciso che, a parte il ritiro di Valles, gli allenamenti resteranno chiusi al pubblico durante la stagione. La giornata di Vincenzo Italiano a Casteldebole è stata una full immersion di dodici ore, conclusa con un pollice alzato mentre lasciava il centro tecnico alle 21. Oggi si replica, con la stessa intensità e determinazione.

Fonte: Massimo Vitali, Il Resto del Carlino

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *