Seguici su

Bologna

Bologna, ecco Castro: che contributo potrà dare ai rossoblù nell’immediato?

Arrivato da poco a Bologna, Santiago Castro potrebbe essere utile in questo finale di stagione: ecco come.

Pubblicato

il

Santiago Castro
Santiago Castro - crediti: Bologna FC

 

«In questi mesi, potrebbe essere utile utilizzato soprattutto da subentrante in questi mesi di ambientamento». Parlava così Giacomo Cobianchi, quando qualche settimana fa, ospite nella nostra live “Calciomercato” e poi in una lunga intervista, ci ha presentato dal suo punto di vista l’acquisto di Santiago Castro da parte del Bologna. L’argentino, dopo diverse settimane d’attesa dovute al Torneo Pre Olimpico sudamericano e a questioni burocratiche, ieri ha cominciato veramente la sua avventura rossoblù allenandosi per la prima volta col gruppo a disposizione di Thiago Motta a Casteldebole.

Che cosa potrà dare Castro nell’immediato al Bologna?

Questa è la domanda che tutti si fanno a proposito dell’arrivo di Castro a Bologna: potrà davvero essere utile fin da subito? Un piccolo suggerimento rispetto a questo aspetto lo ha dato l’area sportiva rossoblù che, previdentemente, si è cautelata con l’acquisto nelle ultime ore di mercato del danese Odgaard. L’ex AZ Alkmaar si è subito distinto andando in rete per due gare di fila da subentrante, ma se anche lui sta ancora facendo la “scuola” di Thiago Motta tanto da non meritare più di una mezz’ora, difficile immaginare che Castro possa dare molto di più. L’argentino è un calciatore talentuoso, acerbo, in possesso di grande fiuto del gol, al quale è difficile chiedere particolari compiti tattici. La sua bravura è emersa in un contesto per certi versi anarchico, in cui gli è stato chiesto di segnare tanti gol.

Un acquisto per il futuro

La verità è che Castro, così come Ilic, è un acquisto che il Bologna ha voluto e potuto anticipare a gennaio per via della buona situazione finanziaria. Questo ha permesso di muoversi in anticipo rispetto ad eventuali concorrenti pronte a mettere budget importanti in estate. I mesi che ci dividono dalla prossima stagione serviranno all’ex Partizan Belgrado e l’ex Velez Sarsfield ad ambientarsi nella città, nella squadra, nel campionato, nel contesto tecnico, fisico e tattico della Serie A.

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *