Seguici su

Bologna

Bologna – Oggi la ripresa: si lavorerà sui sostituti degli squalificati

Pubblicato

il


Dopo i due giorni di riposo concessi da Sinisa Mihajlovic, si tornerà in campo quest’oggi alle ore 15 per cominciare a preparare la sfida del Dall’Ara contro il Parma. I rossoblù lunedì conosceranno già il risultato dell’Empoli, che domenica giocherà a Genova contro la Sampdoria, e se non dovesse fare punti, al Bologna basterebbe un pari contro la squadra di D’Aversa per conquistare la salvezza con due giornate di anticipo.

Lunedì alle 19 il fischio d’inizio, per una partita che non è affatto scontata, soprattutto dopo i cartellini rossi che a Milano sono stati sventolati sopra le teste dei ragazzi di Mihajlovic, obbligando il tecnico serbo a inventare diverse soluzioni.
Contro il Parma oltre all’infortunato Mattiello mancheranno quindi Dijks, Sansone e Poli. Il primo verrà sostituito con ogni probabilità da Krejci, anche se c’è da dire che il ceco il quel ruolo ha fatto bene contro la Sampdoria, che è una squadra che non mette troppo sotto pressione i terzini avversari per caratteristiche, visto che gioca con un centrocampo e con due punte strette. Il Parma, giocando a 3 davanti, potrebbe dare parecchi fastidi a un giocatore non troppo abituato a difendere; indi per cui ci si può aspettare anche la conferma di Calabresi sulla destra, con Mbaye che slitterebbe a sinistra per dare più copertura. Certo è che la fase offensiva verrebbe meno supportata, vedremo.

In mezzo al campo visto il rientro di Soriano non ci saranno grossi problemi. Il duo centrale sarà composta da Pulgar e Dzemaili, risparmiato contro il Milan, mentre l’ex Villareal dopo aver scontato il turno di squalifica tornerà sulla trequarti con la voglia di ripetere l’ottima prova contro l’Empoli impreziosita dal gol.

Sulla sinistra invece Sansone non verrà sostituito con un giocatore con le stesse caratteristiche, visto che in rosa non c’è un altro esterno destro capace di giocare a piede invertito. Palacio difficilmente verrà tolto dalla zona di centravanti, e soprattutto viene difficile pensare che possa giocare esterno dopo i tanti minuti che Mihajlovic gli ha dato. Allo stesso tempo il Trenza ci ha abituato a stupirci, quindi aspettiamo lunedì prima di sbilanciarci. La soluzione più probabile però sembra quella che porta ad Edera, che tornerebbe titolare in un ruolo non propriamente suo, visto che solitamente agisce sulla destra per scatenare il suo sinistro. Il giocatore di proprietà del Torino però ha le carte in regola per giocare anche in quel ruolo, in cui potrebbe dare tanta profondità alla manovra rossoblù.

Tanti dubbi da risolvere per Sinisa Mihajlovic, che da oggi proverà a lavorare per trovare i giusti interpreti per la decisiva sfida di lunedì.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *