Seguici su

Bologna

Bologna, per il futuro spunta Domenico Tedesco (La Gazzetta dello Sport)

Il club è ancora in attesa della decisione di Thiago Motta. Intanto Domenico Tedesco si aggiunge alla lista di nomi per il possibile futuro.

Pubblicato

il

Domenico Tedesco
Domenico Tedesco (©Royal Belgian Football Association)

In attesa del tanto chiacchierato incontro che ci sarà tra Thiago Motta e la società, quest’ultima prosegue nei suoi sondaggi. Dopo che questa sera i rossoblù riceveranno l’onorificenza dal Sindaco Lepore al Dall’ara e il meritato abbraccio dei tifosi fino a Piazza Maggiore, sarà tempo di decisioni. Tra i nomi già citati, il Bologna sta pensando anche all’ipotesi Domenico Tedesco per la panchina del futuro.

La carriera di Domenico Tedesco

Il tecnico ha cittadinanza tedesca ma anche chiari origini italiane. Tedesco è infatti nato in Italia, per l’esattezza a Rossano e pare abbia una gran voglia di allenare in Italia. La sua carriera da allenatore si è sviluppata molto in Germania, dove ha avuto la possibilità di allenare diverse squadre. Proprio qui infatti cominciò la sua carriera nelle giovanili dello Stoccarda, nel 2008, incarico che per sei mesi coincise con quello di giocatore della prima squadra.

Successivamente passò per le giovanili dell’Hoffeneim e per l’Erzgebirge Aue, nel 2017 arriva la chiamata dello Schalke 04. Dopo due anni passati allo Spartak Mosca, è arrivato al Lipsia nel 2021. Qui ottenne il suo primo trofeo, la vittoria della coppa di Germania. Attualmente è ct del Belgio, squadra con la quale parteciperà quest’estate ad Euro 2024.

Cosa può dare al Bologna per il futuro?

Il Bologna l’anno prossimo giocherà in due competizioni, tre con la Coppa Italia, quindi sarebbe ottimo trovare un profilo abituato a questa situazione. L’attuale ct del Belgio ha in dote questa caratteristica, visto che in passato ha già partecipato a competizioni europee con alcune delle squadre che ha allenato.

Durante l’avventura allo Schalke 04, Tedesco ottenne sul campo la qualificazione alla Champions League, grazie al 2° posto in Bundesliga. Durante la stagione successiva arrivò agli ottavi di finale nella competizione. Nella breve esperienza al Lipsia ha inoltre partecipato all’Europa League, competizione in cui la sua squadra si fermò in semifinale.

Sempre in tema di esperienze europee, il fatto che disputerà quest’estate gli europei con il suo Belgio non può che essere un fattore positivo. Per tutte queste ragioni, Domenico Tedesco sembra essere un profilo valido per il futuro del Bologna.

Fonte: Matteo Dalla Vite, La Gazzetta dello Sport

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *