Seguici su

Bologna

Bologna, stai tranquilla: al tuo futuro ci pensa Joey Saputo (Gazzetta dello Sport)

Joey Saputo sta già progettando, insieme alla dirigenza, il futuro del club. La priorità è provare tenere i big, in primis Calafiori

Pubblicato

il

Joey Saputo festeggia la vittoria del Bologna a Roma decisiva per la Champions League
Joey Saputo festeggia la vittoria del Bologna a Roma decisiva per la Champions League (Fonte immagine: Damiano Fiorentini/1000cuorirossoblu.it)

Martedì ci sarà il tanto atteso incontro tra il Presidente e Thiago Motta, da cui si scoprirà il futuro del tecnico. A prescindere da quella che sarà la decisione di Motta, Joey Saputo ha bene in mente come impostare il futuro del Bologna.

L’intenzione del Presidente è quella di provare a trattenere tutti i big del club (se sarà possibile anche Thiago) e continuare ad investire. La dirigenza ha già dimostrato in passato di saper lavorare molto bene, quindi la fiducia nel lavoro di Joey e dei suoi collaboratori deve essere alta.

Joey Saputo e la dirigenza proveranno a trattenere Calafiori

Il primo nome nella lista di quei giocatori che la società proverà a trattenere a tutti i costi è Riccardo Calafiori. Il forte difensore centrale è cresciuto moltissimo in questa stagione, nonostante la giovane età, ed è quindi un profilo da cui Saputo e la dirigenza vorrebbero ripartire. Riccardo si è mostrato molto duttile in questa stagione, è stato schierato in diverse posizioni del reparto difensivo rendendo quasi sempre al meglio. Inoltre non ha mai patito particolarmente i continui ballottaggi con Lucumì e Beukema.

Diverso il discorso che riguarda invece Joshua Zirkzee. Fino a luglio infatti il suo destino non sarà completamente nelle sue mani, visto che nel suo contratto è prevista, fino a quella data, una clausola da 40 milioni di euro. Proprio Joshua, pizzicato da Sky Sport F1 sull’argomento prima del Gran Premio di Imola, ha detto “per ora, per quello che so, l’anno prossimo giocherò la Champions con il Bologna”.

Per un futuro roseo il punto di riferimento è l’Atalanta

Joey Saputo, fin dal primo giorno in cui è arrivato a Bologna, ha parlato della volontà di regalare un futuro roseo a club e tifosi. Il suo lavoro, partito nel lontano 2014, ha portato il Bologna a riprendersi un posto in Champions League dopo oltre 60 anni, conquistato con ampio merito. La bravura del Presidente è dimostrata in particolare dalle ultime mosse compiute, in particolare quelle legate all’attuale dirigenza rossoblù.

Proprio Sartori, Di Vaio e Fenucci, a braccetto con Joey, hanno in mente un piano ben preciso per il futuro. La volontà è quella di investire 100 milioni nei prossimi 3 anni per far crescere la squadra e mantenerla ai piani alti della Serie A. L’esempio preso come riferimento per questo possibile ciclo è l’Atalanta di Gasperini, squadra che, grazie ad un gran lavoro, è riuscita in questo intento. Per un progetto del genere, proprio la figura di Sartori è l’ideale, lui che quel ciclo dell’Atalanta l’ha fatto partire (a proposito di scelte intelligenti).

Fonte: Matteo Dalla Vite e Fabiana Della Valle, Gazzetta dello Sport

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

1 Commento

1 Commento

  1. Novaga Costante

    22 Maggio 2024 at 7:53

    un presidente come il nostro in Italia non c e è dell’allenatori in Italia ce ne sono milioni

    FORXA BOLOGNA E FORZA SAPUTO CHE SEI UN GRANDE INSIEME A TUTTI I TUOI COLLABORATORI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *