Seguici su

Bologna

Calciomercato Bologna – Mosse da Champions per Italiano

Presentato oggi alle 11, Vincenzo Italiano è pronto per la sua nuova avventura rossoblù. Il mercato dovrà essere da Champions League

Pubblicato

il

Vincenzo Italiano Bologna (© ACF Fiorentina)

Il Bologna di Vincenzo Italiano nasce oggi. Alle 11 di questa mattina, al Dall’Ara, il nuovo tecnico del Bologna verrà ufficialmente presentato e successivamente ci sarà un primo vertice con tutta la dirigenza rossoblù. Sul tavolo, ovviamente, anche il discorso legato al mercato: con la qualificazione in Champions League serve allestire una squadra pronta a sgomitare con le big del calcio europeo.

La linea di mercato è chiara: aggiungere qualche nuovo tassello mantenendo, per quanto possibile, l’ossatura di quello che fu il Bologna di Thiago Motta.

Esperienza ed affidabilità

Il nome che circola da varie settimane è quello di Robin Gosens. Il laterale tedesco, accostato alla Lazio alcune settimane fa, rappresenta un’ottima opportunità per il Bologna. La Champions League l’ha già disputata con Atalanta, Inter e anche Union Berlino, inoltre Robin è un professionista esemplare ed un giocatore estremamente duttile. Il Bologna ha già effettuato un’offerta all’Union Berlino: prestito con diritto di riscatto a 7 milioni. La risposta del club tedesco, tuttavia, è stata negativa ma si tratta. Lo stipendio di Gosens si aggira sui 2 milioni di euro, ma il Bologna sonda anche altre piste come Jurasek e Wolfe.

Incognita Calafiori

Tiene banco da diverse settimane la vicenda legata a Riccardo Calafiori. Il calciatore, attualmente impegnato con la Nazionale in vista degli Europei, è uno dei pezzi pregiati del mercato. La Juventus è sempre in agguato, soprattutto ora che Thiago Motta è stato ufficialmente presentato come nuovo allenatore. Italiano e la dirigenza, d’altro canto, faranno di tutto per trattenere il numero 33 sotto le Due Torri, proponendo un innalzamento dell’ingaggio.

Nel caso in cui Calafiori dovesse cambiare casacca, i rossoblù hanno già messo gli occhi su Lilian Brassier, del Brest. Il difensore classe ‘99 piace anche al Milan e all’Olympique Marsiglia.

Talento in mezzo al campo

In attesa che Lewis Ferguson torni a disposizione, il Bologna ha necessità di trovare anche un centrocampista che lo sostituisca temporaneamente e che poi, una volta rientrato lo scozzese, rappresenti una valida soluzione per tutta la stagione. Ecco quindi che, durante le scorse settimane, sono circolati i nomi di Thorstvedt, Tessmann e Vrankcx. A questa lista, però, si sono aggiunti anche due giovani talenti: Cesare Casadei e Alexander Prass.

Italiano ama giocare con un trequartista dietro la punta centrale e il nome di Samardzic, sebbene molto complicato, stuzzica la mente del nuovo tecnico e della dirigenza rossoblù. Infine, ci sarà da valutare anche la questione Saelemaekers: il belga, probabilmente, non verrà riscattato dal Bologna. Karlsson avrà una seconda chance, mentre si valutano anche i nomi di Kouamè, Cambiaghi e Yilmaz.

Capitolo attaccante

Con Joshua Zirkzee ormai vicino al Milan, il Bologna è alla ricerca del suo nuovo numero 9. Vangelis Pavlidis è più di un’idea: l’attaccante greco piace molto a Sartori e Di Vaio, ma il Benfica fa sul serio e ha già presentato un’offerta da 17 milioni all’AZ Alkmaar. Il Bologna sarebbe pronto ad offrire un quadriennale da 1,5 milioni di euro ma resta comunque vigile su eventuali alternative: Broja del Chelsea, Dallinga del Tolosa, Orban del Lione e Strand Larsen del Celta Vigo.

Fonte: La Gazzetta Dello Sport, Matteo Dalla Vite

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv