Seguici su

Bologna

Calciomercato – L’identikit: Arturo Calabresi – 20 Giu

Pubblicato

il

Zimbio.com


La carriera

Figlio dell’attore Paolo Calabresi, nasce a Roma il 17 Marzo 1996. Si approccia al mondo calcistico proprio con la squadra della Capitale, a cui si aggrega dall’età di 11 anni. Con i giovani giallorossi esordisce in competizioni ufficiali nel 2012, disputando 14 gare, compresi torneo di Viareggio e Supercoppa italiana. Nelle due stagioni successive mette insieme 56 presenze con la Primavera della Roma, segnando anche 4 reti, una delle quali in Uefa Youth League. Nel 2015 arriva la chiamata dalla Prima squadra, che ne riconosce il valore, ma lo reputa ancora acerbo, girandolo così in prestito al Livorno in Serie B. Con i granata scende in campo in 10 occasioni, riuscendo anche a trovare una rete nella serie cadetta. Ma la stagione più positiva per lui è senza dubbio quella 2015/2016, quando con la maglia delle Rondinelle gioca 14 partite, trovando anche un goal ed un assist. Confermato alla corte del Brescia anche per l’anno successivo, disputa 30 gare, trovando grande continuità, prima di approdare in Liguria allo Spezia e poi al Foggia. Parallelamente alle sue prestazioni su territorio nazionale, si è ritagliato un ruolo importante anche con la casacca azzurra dell’Italia in campo internazionale. Nel giro delle varie selezioni azzurre di categoria, ha all’attivo ben 43 presenze, condite da 2 realizzazioni. Inoltre, con la maglia della Nazionale ha conquistato anche un trofeo: durante la sua esperienza in Under17 ha ottenuto l’argento agli Europei di categoria nel 2013, torneo che si è svolto in Slovacchia.

Caratteristiche tecniche

Fisicamente nella media (186 cm per 75 kg), trova la sua collocazione ideale al centro della difesa, ma all’occorrenza sa ricoprire anche il ruolo di laterale difensivo da entrambi i lati. Destro naturale, ha un ottimo senso della posizione, ma deve migliorare nella lettura dell’azione, elemento fondamentale per bloccare le offensive avversarie. Buon tempismo negli intercetti, ha discrete capacità di marcatura che gli permettono di mettere pressione alle punte avversarie. Il fisico non proprio imponente è un punto a suo sfavore, in quanto soffre il confronto con attaccanti con corporature più strutturate. Difensore ordinato, manca di esperienza nel coordinare tutto lo schieramento arretrato, ma anche in situazioni di difficoltà è preciso e puntuale nella fase di copertura ed intervento. Certamente un prospetto con qualità interessanti, da verificare in un contesto con compagni di reparto d’esperienza, in grado di far giocare il giovane con tranquillità.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *