Seguici su

Bologna

Forever Rossoblù – 3 mag

Pubblicato

il


 

Torna anche questa settimana Forever Rossoblù, l’unica rubrica che Vi permette di seguire settimana dopo settimana successi, gol e flop degli ex giocatori del Bologna impiegati in Europa e in Italia.

 

Un weekend doloroso per alcuni ex rossoblù, incredibilmente gioioso per altri: partirei proprio dalla fine, da lunedì pomeriggio quando al Bentegodi di Verona è andato in scena il derby veneto tra Hellas e Vicenza, partita che ha visto prevalere i padroni di casa per 3 a 2 soltanto negli istanti finali. La copertina abbiamo deciso di dedicarla a Daniel Bessa, autore del golazo del pareggio che ha permesso ai suoi di credere nel successo: un destro dalla lunga distanza che non ha lasciato spazio a Vigorito, in precedenza autore di una grandissima parata proprio sul fantasista italo – brasiliano.

Tra gli scaligeri torna titolare dopo la squalifica Alex Ferrari, autore di una prova attenta e precisa in difesa, anche quando i cambi super offensivi di Pecchia lo lasciano da solo a gestire la retroguardia. Da non dimenticare la prestazione e il gol di Luca Siligardi, inserito sempre meglio negli schemi dei gialloblu che ha trovato la rete con un mancino rasoterra impossibile da parare; si è finalmente ritrovato?

 

 

Nel Vicenza giusto citare Andrea Esposito, difensore che ha vestito la maglia del Bologna nel 2010/2011 e che ieri pomeriggio ha siglato il gol del vantaggio biancorosso con un colpo di testa perfetto per potenza ed elevazione, capace di far sognare i suoi per parecchi minuti.

Nella partita tra Spezia e Spal (finita 0 a 0) non brilla Sergio Floccari, entrato soltanto nella ripresa e incapace di lasciare il segno in una partita che sembrava alla sua portata.

Altro pareggio a reti bianche quello tra Latina e Ascoli: pesa tantissimo l’errore a porta vuota di Daniele Cacia nel secondo tempo che poteva, doveva, regalare i 3 punti ai suoi. Imprecisione clamorosa dell’attaccante, strano vedere certi sbagli da parte sua.

Cade il Cittadella in casa (3-2) sotto i colpi di un Cesena arrembante: bene il pacchetto di centrocampo formato da Marco Crimi e Karim Laribi, bravi a reggere gli attacchi avversari e a servire gli attaccanti in zona offensiva.

Non va oltre lo 0 a 0 il Bari contro il Pisa, squadra molto ostica da scardinare, nonostante una situazione di classifica davvero molto preoccupante: l’unico ex felsineo che scende in campo è Vangelis Moras, poco impegnato contro gli spuntati attaccanti toscani.

Importantissimo successo del Perugia in casa della Pro Vercelli grazie alla rete di Mancini: Matteo Brighi, anima e leader di questa squadra, non vive un primo tempo facile mentre nella ripresa non sbaglia un singolo intervento e impedisce agli avversari di saltare il centrocampo.

Brusca frenata del Novara nelle zone nobili della classifica: il Brescia ottiene un importantissimo successo per 3 a 2 e può guardare alle ultime partite con maggior tranquillità. Per i piemontesi male Andrea Mantovani, preso spesso in mezzo dagli attaccanti lombardi; non tanto meglio chi ne prende il posto, ovvero Sansone, mai in partita e spesso impreciso nella sua mezz’ora di gioco. Crolla anche Chicco Casarini, che capitola assieme al resto della squadra.

Torna al gol Filippo Falco che col suo Benevento ottiene una buona vittoria contro i rivali dell’Avellino: il Messi del Salento, dopo aver servito a Fabio Ceravolo uno splendido assist, decide di fare tutto da solo e segna il raddoppio rubando il pallone a un difensore, saltando due avversari e insaccando con un mancino in diagonale che batte il portiere dei Lupi. Bravo Pippo!

 

 

Viene schiacciata la Salernitana sotto i colpi del Frosinone ( e dell’arbitro): Gomis prende 3 gol ma risulta quasi sufficiente, mentre Della Rocca e Improta, entrati a gara in corso, non riescono ad incidere.

 

In Premier League c’è da evidenziare la retrocessione del Sunderland di Fabio Borini: i Black Cats cadono contro il Bournemouth e devono dire addio alla massima serie inglese. L’ex attaccante delle giovanili rossoblù, pur giocando tutta la partita, si è reso pericoloso poche volte, rimediando persino un cartellino giallo. Si aprono per Lui le porte di una possibile cessione?

Il Southampton non va oltre lo 0 a 0 contro l’Hull City: malino Manolo Gabbiadini, ancora alla ricerca della miglior forma fisica, che viene sostituito a mezz’ora dalla fine.

Miguel Angel Britos, sconfitto contro il Watford a causa dell’eurogol di Emre Can, va KO ben prima dei suoi compagni: il difensore è infatti costretto a lasciare anzitempo il terreno di gioco per colpa di un infortunio.

In MLS capitola, nuovamente, il Montreal Impact: Matteo Mancosu e soci perdono per  2 a 1 contro i rivali di Vancouver dando vita, di fatto, ad una mini crisi; che possa essere Blerim Dzemaili l’uomo in grado di risolvere le cose?

Ultima nota a margine la retrocessione del Granada: la squadra spagnola, nella quale giocano” Panagiotis Kone  e Rene Khrin saluta la Liga dopo la sconfitta di questo weekend. Da dove proveranno a rilanciarsi i due centrocampisti?

L’ultimo appuntamento di questa settimana con gli ex rossoblù è proprio stasera: il As Monaco di Andrea Raggi ospiterà in casa la Juventus, con i monegaschi che proveranno a fare lo scherzetto alla Vecchia Signora.

Forever Rossoblù Vi saluta dandoVi appuntamento a settimana prossima, sempre alle 16.00, sempre su www.1000cuorirossoblu.it!

 

 

Foto Daniel Bessa: Gazzetta dello Sport

Foto Siligardi: Hellaslive.com

Foto Cacia: www.ascolipicchio.com

Foto Brighi: www.acperugiacalcio.com

Foto Casarini: www.novaracalcio.com

Foto Falco: www.beneventocalcio.club

Foto Borini: www.premierleague.com

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *