Seguici su

Bologna

I 10 giocatori del Bologna più preziosi di sempre

La classifica di Tranfermarkt tiene conto del valore dei giocatori nel momento in cui hanno vestito la maglia rossoblu

Pubblicato

il

fonte immagine: Damiano Fiorentini/1000cuorirossoblu.it
Joshua Zirkzee (©Damiano Fiorentini)

Con l’inizio del mese di luglio, il calciomercato è entrato ufficialmente nel vivo con tutti i rumors che lo accompagnano. Senza bisogno di spiegare il perché, i pezzi pregiati del Bologna sono al centro dei desideri di tanti club, italiani ed esteri.

Il loro valore quindi sale e, mai come quest’anno, si è parlato di cifre così alte attribuite ai singoli talenti della rosa rossoblu. Una domanda, quindi, sorge quasi spontanea: quali sono stati i giocatori del Bologna valutati come più preziosi?

Transfermarkt ha stilato la classifica dei 10 rossoblu più preziosi della storia (cifre che tengono conto del periodo in cui i giocatori hanno vestito la maglia bolognese nel momento di massima valutazione).

10. Sam Beukema (valore di giugno 2024)

La graduatoria (anche se con un triplo ex aequo) si apre con il difensore centrale protagonista della cavalcata Champions della stagione recentemente terminata. L’olandese classe 1998 viene valutato 18 milioni di euro; piace a diverse squadre ma rispetto ai suoi compagni di reparto il suo immediato futuro sembra saldamente legato a Bologna.

9. Jesper Karlsson (valore di agosto 2023)

Arrivato sotto le due Torri accompagnato da grandi aspettative, la scintilla con Thiago Motta non è scattata. Ad agosto del 2023 valeva 18 milioni poi l’infortunio prima e le scelte dell’allenatore hanno fatto scendere le sue quotazioni. Il cambio in panchina, però, potrebbe rivalutare al rialzo il talento dello svedese. Quella che tra poco comincerà, può essere la stagione della scoperta vera e propria di Jesper Karlsson.

8. Aaron Hickey (valore di giugno 2022)

Primo giocatore non più nella rosa rossoblu. A suon di gol partendo da terzino, il giovanissimo scozzese sembrava predestinato a palcoscenici di livello europeo assoluto. Anche lui era valutato 18 milioni di euro due anni fa. Proprio in quell’estate il Bologna riesce a venderlo al Brentford per 22 milioni. Nella prima stagione in Premier League colleziona 26 presenze mentre nel 2023/24, ad ottobre, è fermato da un infortunio alla coscia rimediato contro il Chelsea. Stop che lo costringe a saltare il resto della stagione ed anche gli Europei in Germania.

7. Musa Barrow (valore di giugno 2021)

Per i tifosi del Bologna potrà sembrare strano vedere l’attaccante gambiano in questa speciale classifica. Prima della parabola discendente, però, Barrow ha disputato due stagioni e mezzo di ottimo livello. Arrivato poco prima della sospensione del campionato per pandemia, si era ritagliato un posto da titolare sull’esterno d’attacco segnando 9 reti in 6 mesi. L’anno successivo ne mette a segno altri 8 con 10 assist e il suo valore sale a 20 milioni. Il club lo riscatta a 12 nel giugno 2021. Gioca altre due campionati con i rossoblu, decisamente meno soddisfacenti dei precedenti fino alla cessione (di 11 mesi fa) al Al-Taawoun in Saudi Pro League.

6. Takehiro Tomiyasu (valore di giugno 2021)

Oggi vale 35 milioni, tre anni fa, quando il Bologna lo ha ceduto all’Arsenal 20 (trattativa di 18,6 più bonus). Acquistato dal Saint-Truden per 7 milioni, dimostra di essere un prospetto interessantissimo fin da subito e infatti anche in Inghilterra continua il suo percorso di crescita da titolare fisso in una squadra che milita nei piani alti del campionato inglese.

5. Lewis Ferguson (valore di marzo 2024)

Subito prima della rottura del crociato, il capitano del Bologna veniva valutato 24 milioni di euro. Centrocampista con licenza di inserimento ed il gol addosso, un giocatore che fa gola a chiunque. Il suo valore rimane ancora inalterato e non appena sarà definitivamente recuperato (non prima della fine dell’anno solare) tornerà un’arma preziosissima della rosa rossoblu.

4. Riccardo Orsolini (valore di marzo 2020)

Due anni e due mesi dopo il suo approdo alla corte di Saputo, valeva ben 25 milioni di euro. La sua prima stagione completa era stata condita da 8 gol e 4 assist, la seconda nuovamente 8 gol e 8 assist. Il suo rendimento non è mai sceso nettamente ma gli anni sulla carta d’identità sono saliti. Oggi, a 27 anni, oltre che una bandiera del tifo, rimane una risorsa in grado di raggiungere la doppia cifra ed è valutato 16 milioni.

3. Simone Verdi (valore di giugno 2018)

Stesso valore (25 milioni) anche per il Simone Verdi del 2018 che occupa il gradino più basso del podio. Cifra con cui il Bologna lo ha ceduto al Napoli dopo, senza dubbi, le sue migliori stagioni della sua carriera. Le esperienze successive non sono state all’altezza di quanto fatto vedere al Dall’Ara. Nel 2024/25 lo si rivedrà in Serie A nella rosa del neopromosso Como.

2. Riccardo Calafiori (valore di giugno 2024)

Sebbene il valore potrebbe risultare fortemente sottostimato, Riccardo Calafiori è valutato ad oggi 30 milioni di euro. Protagonista sia in rossoblu che in azzurro, è il talento italiano del momento (ed anche il più discusso). Sartori ha dichiarato che si lavorerà per trattenerlo, se così sarà, la retroguardia bolognese potrà dormire sonni tranquillissimi.

1. Joshua Zirkzee (valore di giugno 2024)

E chi poteva occupare il primo posto se non Zirkzee. Invidiato da mezzo mondo calcistico, sempre il direttore Sartori ha detto che sarà ceduto con pochi margini di permanenza. Tranfermarkt fissa il suo prezzo a 50 milioni. Chi potrà avvicinare queste cifre? Forse non il tanto chiacchierato Milan, più probabilmente le formazioni della terra d’Albione.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *