Seguici su

Bologna

Il primo allenamento a Casteldebole, (non) visto dai tifosi rossoblù (Il Resto del Carlino)

Il primo giorno di Vincenzo Italiano a Casteldebole ha visto entusiasti i tifosi rossoblù, soprattutto con l’arrivo del capitano Ferguson.

Pubblicato

il

Tifosi del Bologna
Tifosi rossoblù (© Damiano Fiorentini)

L’incipit del capitolo Vincenzo Italiano al centro sportivo Nicolò Galli di Casteldebole è stato caratterizzato da un’atmosfera particolare. Due striscioni campeggiavano sulla rete, uno immancabilmente dedicato alla Champions League, mentre numerose maglie rossoblù adornavano i dintorni. I primi gruppi di tifosi, tra cui alcuni improvvisati allenatori, si sono radunati sotto il sole cocente per assistere alla prima danza dei giocatori rossoblù sotto la guida di Italiano.

L’entusiasmo dei tifosi rossoblù

Nonostante la presenza di oltre cento tifosi fuori dai cancelli, all’interno regnava una calma quasi surreale. L’intera struttura era blindata, proteggendo dai curiosi i primi momenti di questa nuova avventura rossoblù. A Casteldebole, i sorrisi e l’entusiasmo sono stati sostituiti da un’atmosfera più sobria e riservata. Tra i tifosi presenti, si poteva scorgere anche l’attore e regista Orfeo Orlando, che condivideva l’attesa con gli altri appassionati.

I giocatori del Bologna, di ritorno dalle vacanze estive, arrivavano alla spicciolata, pronti per il primo incontro con il nuovo allenatore. La prima sessione di allenamento si è svolta lontano da occhi indiscreti, sul campo adiacente all’Isokinetic, rendendo quasi impossibile spiare i movimenti della squadra.

L’arrivo del capitano, Lewis Ferguson

Davanti ai cancelli di Casteldebole, i tifosi si avvicendavano, sperando di intravedere i giocatori. Tra loro c’erano gruppi organizzati, giovani e meno giovani, ma soprattutto tanti bambini, tutti vestiti con la maglia del Bologna. Ogni volta che i cancelli si aprivano, un fremito di speranza percorreva la folla. Il momento di maggiore entusiasmo è arrivato quando un SUV grigio ha fatto capolino e, al volante, c’era Lewis Ferguson. Il capitano, accolto con sorrisi e richieste di foto, si è fermato a parlare con i piccoli tifosi. Alla domanda su quando sarebbe tornato in campo, Ferguson ha risposto con un sorriso rassicurante: «Presto, il recupero sta andando bene. Entro l’autunno? Vedremo».

Così è iniziata l’avventura di Vincenzo Italiano a Casteldebole, in un clima di attesa e speranza, dove i tifosi, grandi e piccoli, hanno già dimostrato il loro incondizionato supporto alla squadra e al nuovo capitano.

Fonte: Gianluca Sepe, Il Resto del Carlino

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *