Seguici su

Bologna

Il Resto del Carlino – Accordo vicino per la permanenza di Moro al Bologna

Pubblicato

il

Dopo la conferma di Posch, tramite il riscatto attivato attivato nelle scorse settimane, il Bologna continua a lavorare sul mercato. Obiettivo numero 1 consolidare la rosa trattenendo quanti più giocatori possibile, soprattutto tra quelli richiesti espressamente da Motta. Dall’altra si cominciano seriamente a valutare le alternative a chi sta lasciando o lascerà il Bologna, tema di cui nei prossimi giorni si avrà una visione sempre più chiara.

MORO ROSSOBLÙ. Dopo il riscatto dell’austriaco, si avvicina anche la conferma di Nikola Moro. Il centrocampista croato è un elemento importante nell’ottica della prossima stagione. Piace a Thiago, ha dimostrato di poter stare in Serie A e anzi ha ampi margini di miglioramento. Ma soprattutto sembra la migliore alternativa tra le opzioni attualmente a disposizione per essere il “dopo Dominguez”, ruolo che ha svolto egregiamente già in una parte della stagione appena conclusa. Dalla Russia assicurano che l’accordo tra Bologna e Dinamo Mosca, proprietaria del cartellino, sarebbe ormai vicino sulla base di 3 milioni di euro per l’acquisto definitivo. In realtà, i rossoblù hanno trattato a oltranza e pare abbiano ridotto della metà le richieste dei russi ma soprattutto hanno lavorato anche ad un altro tipo di accordo che prevede un nuovo prestito con diritto di riscatto fissato a 4 milioni. Al di là dei dettagli, l’assunto importante è che con ogni probabilità Moro resterà rossoblù.

NODI DA SCIOGLIERE. Confermato Moro, ci sono altre situazioni che i rossoblù dovranno in qualche modo risolvere. Ci sarà innanzitutto da vedere se e come Marko Arnautovic rimarrà in rossoblù, dopo che è stato sedotto e abbandonato dal Milan che ha cambiato vertici tecnici. Il Bologna si dovrà poi presumibilmente attivare per cercare un nuovo terzino sinistro: Cambiaso è pronto a tornare alla Juventus (anche se il Bologna chiederà un rinnovo del prestito: difficile) e lo stesso dovrebbe accadere con Kyriakopoulos, reduce dalla labirintite che ne ha chiuso la stagione in anticipo, che no verrà riscattato facendo ritorno al Sassuolo. Subito il totonomi è ripartito dai soliti Terzic e Doig, ma è ancora presto. Situazioni da risolvere anche per i contratti in scadenza nel 2024 di Orsolini, su cui ci sono Lazio, Fiorentina e Milan, e Dominguez, sempre più lontano e appetito da Brighton, Siviglia, Lazio e Fiorentina.

 

Fonte: Marcello Giordano, Il Resto del Carlino

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv