Seguici su

Bologna

Il Resto del Carlino – In caso di addio per Ravaglia, ecco Desplanches

Pubblicato

il


Con l’avvicinamento a grandi passi verso sabato 1 luglio, data in cui il calciomercato avrà ufficialmente il suo via, anche il Bologna sta iniziando a muoversi concretamente sul mercato in entrata: Giovanni Sartori e Marco Di Vaio sono attivi su più fronti e stanno portando a termine una trattativa importante per il reparto difensivo come quella per Sam Beukema, pallino di Sartori già dallo scorso inverno. I movimenti per il difensore centrale olandese non sono i soli a tener banco in quel di Casteldebole, dove si stanno organizzando diversi intrecci di mercato, e anche la porta potrebbe essere coinvolta.

SONDAGGI PER RAVAGLIA, DESPLANCHES PRIMA SCELTA

Federico Ravaglia è rientrato dal prestito alla Reggina, e le intenzioni dei Rossoblù sin dall’inizio sono state molto chiare: il portiere cresciuto nel settore giovanile sarà il secondo di Skorupski quest’anno, con la promozioni in pianta stabile di un altro portiere scuola Bologna come Bagnolini nel ruolo di terzo portiere. I piani quindi sono ben definiti, ma tutto ciò solo se non arriveranno offerte concrete per il 24enne, alle quali il Bologna potrebbe fare più di un pensiero: ad oggi sono tre le squadre che si sono approcciate al portiere di ritorno dal campionato cadetto in vista di un possibile ingaggio sempre in Serie B, e cioè Reggiana, Modena e Venezia. Le tre squadre della seconda massima categoria calcistica italiana hanno chiesto informazioni sia per Ravaglia, ma anche per Sebastian Breza, anch’esso tronato alla base dopo il prestito alla Carrarese. In tutto ciò il Bologna non si fa cogliere impreparato: in caso di partenza di Ravaglia, i Rossoblù hanno già sondato il terreno per un altro giovane azzurro che ha impressionato al recente mondiale Under 20, e cioè Sebastiano Desplanches. Il portiere classe 2003, scuola Milan, attualmente è di proprietà del Vicenza e i Rossoblù hanno preso informazioni per una eventuale trattativa, anche se non sono i soli: la concorrenza per il titolare degli azzurrini comprende anche Bari, Frosinone e Betis Siviglia.

NON SOLO BEUKEMA: GLI ALTRI OBIETTIVI IN ENTRATA 

Detto della imminente chiusura per Beukema, obiettivo dei Rossoblù andato a buon fine anche grazie all’inserimento di Kasius come contropartita, il Bologna, nelle vesti di Sartori, punta forte per chiudere un altro colpo per la retroguardia difensiva: Doig è il primo obiettivo per la fascia sinistra, ma il Verona non intende abbassare la sua richiesta con l’inserimento di Vignato nella trattativa, si rimane sempre sui 9 milioni. Oltre a Terzic, sempre monitorato ma ancora con una valutazione troppo alta per un giocatore in scadenza secondo il Bologna (4 milioni, ndr), i Rossoblù monitorano anche un giocatore della cadetteria come Beruatto del Pisa, 24enne scuola Juventus con una valutazione di circa 2,5 milioni (dati Transfermarkt). Proprio con i bianconeri di Torino potrebbe riaprirsi una partita in difesa: la Juve punta forte su Parisi dell’Empoli, con il quale si cerca una quadra con l’inserimento di contropartite (proposti Ranocchia, Soulè o Iling Jr) e nel caso l’affare si concludesse con una fumata bianca, il Bologna busserebbe alle porte della Juventus per chiedere un eventuale operazione temporanea per lo stesso difensore o per Andrea Cambiaso, in forza ai Rossoblù nell’ultima stagione. Si tiene monitorata la situazione attorno a Kyriakopoulos, sul quale il Bologna potrebbe tornare a puntare dopo non averlo riscattato per motivi di costi: i Rossoblù potrebbero tornare sul greco in vista di un possibile utilizzo come ala sinistra (ruolo già svolto sotto le Due Torri, ndr), il Sassuolo però non apre alla formula proposta dalla dirigenza felsinea e la partita va avanti. Anche in mediana si cercano rinforzi, e per questo ruolo sembra prevalere la linea verde: sondati Mannskverk (Molde) e Sforza (Newell’s).

Fonte – Marcello Giordano, il Resto del Carlino

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv