Seguici su

Bologna

Il Resto del Carlino – Thiago Motta: “Abbiamo sofferto poco, sono soddisfatto. Zirkzee è il simbolo della squadra.”

Pubblicato

il

Crediti: Bologna FC


Dopo il pareggio a reti inviolate del Dall’Ara tra Bologna e Napoli, Thiago Motta si è espresso sulla sfida e sulla prestazione dei suoi giocatori, definendosi soddisfatto e contento della partita. I rossoblù infatti non solo sono riusciti a tenere a secco di gol i campioni d’Italia in carica (con complicità di un errore dal dischetto di Victor Osimhen), ma hanno anche realizzato una buona prova, soffrendo poco e migliorando alcuni aspetti rispetto alle precedenti uscite in campionato.

La soddisfazione di Motta e il rigore

Come riportato da Massimo Vitali per Il Resto del Carlino, Thiago Motta si è ritenuto nel post partita soddisfatto dei suoi. “Oggi abbiamo sofferto pochissimo” ha dichiarato, aggiungendo “Non voglio fare polemica, ma il rigore che ci hanno dato era inesistente. La forza della mia squadra è stata quella di essere sempre rimasti in partita, abbiamo rischiato di prendere gol nell’unica vera azione offensiva del Napoli, rigore inesistente a parte.” La scelta del tecnico di gara Ayroldi di concedere il rigore sulla caduta di Calafiori in area e il suo tocco irregolare del pallone è stata molto discussa nelle scorse ore, ma diversi esponenti del settore hanno successivamente dato ragione al tecnico italo – brasiliano (anche Gianpaolo Calvarese, sul suo profilo Tik Tok, ha analizzato la dinamica, sottolineando l’errore dell’arbitro). Il piazzato dagli 11 metri avrebbe potuto cambiare radicalmente le sorti del match, conclusosi invece sullo 0 a 0. Resta quindi la sostanza, ovvero che il Bologna ha retto l’assalto avversario per 45 minuti, subendo il possesso palla avversario, per poi alzare il ritmo nella ripresa.

Difficoltà offensive

Un punto guadagnato, ma con qualche rimpianto. Specialmente per la fase offensiva, in questo momento di stagione particolarmente bloccata, il Bologna fatica a concretizzare e arrivare in porta. Anche Thiago Motta ha sottolineato questa problematica: “I ragazzi hanno fatto il lavoro che dovevano fare, poi in fase offensiva si può fare meglio e di più, ma non dimentichiamoci della forza dei nostri avversari.” Le difficoltà a realizzare sono un lato assolutamente da migliorare nelle prossime settimane, anche se la prestazione degli attaccanti ieri non può dirsi insufficiente: è mancato il gol ma non le occasioni, e soprattutto l’impegno, come dimostra la prova di Zirkzee, elogiato dal suo allenatore: “Joshua in questo momento è il simbolo della squadra. Non va mai in frustrazione quando deve fare la fase difensiva ed è il primo a trascinare i compagni. Tocca a me metterlo nelle condizioni di poter essere più presente davanti alla porta, ma oggi nel secondo tempo è riuscito a crearsi un’occasione praticamente da solo.” Parole al miele per l’olandese, chiamato a tornare presto al gol, mentre per altri protagonisti della serata di ieri sono arrivati elogi ma anche richiami: “Karlsson ha un piede fantastico, ma deve capire quando è il momento di utilizzare i compagni. Freuler non lo faccio giocare per mettergli minuti nelle gambe e mai farei questo col Napoli, Gioca perchè sta bene e lo merita.” Infine, Thiago Motta ha sottolineato l’importanza della prossima gara contro il Monza, in cui dovranno arrivare i tre punti: “Adesso testa al Monza, pensiamo come recuperare le energie da qui a giovedì. Io sono contento dei 6 punti in 5 partite, ma ragiono gara per gara.

Il saluto ad Arnautovic

A margine del post partita, il tecnico ha anche voluto esprimere solidarietà nei confronti dell’ex rossoblù Arnautovic: “Voglio bene a Marko, gli ho anche mandato un messaggio prima del derby. a se chiedete se a oggi a noi manchi un attaccante con le sue caratteristiche io rispondo assolutamente di no, non ci manca assolutamente.” Queste frasi rispecchiano appieno il Motta-pensiero ad oggi: totale fiducia nei suoi giocatori, senza pensare al passato.
Fonte: Il Resto del Carlino

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *