Seguici su

Bologna

Lecce, Baroni: ”Con il Bologna mi aspetto una partita vera”

Pubblicato

il

crediti immagine: U.S. Lecce


Questo pomeriggio, vigilia di Lecce-Bologna, ha parlato in conferenza stampa Marco Baroni, tecnico dei salentini.
Di seguito le sue parole.

”Prima di cominciare volevo leggere alcune cose che ho scritto in merito a quanto fatto in questa stagione. Negli ultimi sette anni il 57% delle neopromosse è poi retrocesso, negli ultimi tre anni le neopromosse Crotone, Benevento e Brescia sono retrocesse in C. Il Lecce, una squadra giovane e in parte inesperta, per tutto il campionato non è mai stato tra le ultime tre. In Serie B siamo arrivati primi facendo benissimo, ma è chiaro che salendo di categoria ci sono molte cose diverse e abbiamo avuto problemi di struttura in attacco, però ci siamo invece contraddistinti a livello difensivo. Abbiamo dato tutto ciò che avevamo e lo faremo anche domani. Questa squadra ha donato sacrificio: tutti hanno fatto il meglio per questa squadra. Questo gruppo ha fatto un qualcosa di eccezionale, un grande sforzo. 
Io e tutto il mio staff abbiamo dato il cento per cento in ogni momento.
In questo lavoro bisogna essere molto solidi, io amo ciò che faccio. Ho sempre pensato alla squadra: voglio fare un applauso ai ragazzi. Sono felice per loro, per la città, per tutta la piazza e il pubblico. Ho sempre lavorato con serenità. Anche durante la sosta abbiamo lavorato tantissimo, ci siamo sempre allenati molto bene e siamo sempre rimasti concentrati sulla salvezza.
Il modulo? Non ho mai pensato di cambiarlo, è ciò che ci ha consentito di avere equilibrio.
Colombo? Deve ancora crescere e lavorare, è giovane, ma non solo lui, anche tutti gli altri.
Se mi sento un allenatore da Serie A? Non mi piace autoelogiarmi, io parlo attraverso i fatti.
La partita con il Bologna? Domani faremo festa, ma non bisogna dimenticare che c’è un’altra gara da disputare e so che i ragazzi daranno il massimo, mi aspetto sempre lo stesso atteggiamento.
In campo con le seconde linee? Io e la squadra vogliamo giocare una partita vera, stiamo parlando di Serie A. Domani si gioca con il Bologna ed è l’ultima giornata, i festeggiamenti li faremo di sera.
Umtiti? E’ un vero uomo, una persona semplice, si è sentito circondato da tanto amore e ha saputo trasmettere tanta passione alla squadra. All’inizio non è stato semplice perché non era ancora pronto e doveva cambiare certe abitudini nel lavoro, aveva perso tutto ma qui ha saputo ritrovarlo.
Il mio futuro? Non è un problema, pensiamo a finire la stagione domani poi ci sarà tempo per parlare. In generale, posso dire che il bilancio di questi miei due anni a Lecce lo ritengo positivo”.

(Fonte: Tuttomercatoweb.com)

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *