Seguici su

Bologna

Oussama El Azzouzi dopo Roma-Bologna (1-3): «Siamo un grande gruppo»

Terza maglia da titolare, di cui a Roma, e, come il 18 febbraio scorso, segna nella porta sotto la Curva Sud.

Pubblicato

il

Oussama El Azzouzi
Oussama El Azzouzi (© Bologna FC 1909)

A Oussama El Azzouzi l’aria di Roma fa bene, lo Stadio Olimpico è come una seconda casa e la porta sotto la Curva Sud il suo bersaglio preferito.

La prima volta di Oussama contro la Lazio

Oussama, quando Thiago ha deciso la sua titolarità contro i giallorossi, avrà pensato come sicuramente Roma e il suo stadio potessero portargli fortuna. Così come era accaduto il 18 febbraio scorso contro la Lazio. In quel momento Oussama era appena rientrato da una lunga assenza (prima infortunio e poi la Nazionale per la Coppa d’Africa).

Anche allora Thiago Motta lo scelse fra un nugolo di centrocampisti, che avevano giocato più di lui in quella parte di campionato e lui ricambiò il suo allenatore con un gol di rapina, su un’improvvido rinvio di Provedel. Era il 39 del primo tempo e la porta era quella sotto la Curva Sud.

Segnare all’Olimpico per la seconda volta

E stasera, di nuovo, Thiago Motta gli regala una serata da protagonista e lui ricambia più velocemente della partita con i biancazzuri: segna, con una meravigliosa rovesciata, su un cross perfetto di Riccardo Calafiori, altro “core de Roma”. Al 14esimo  mette in discesa il match per il Bologna, ma al contempo fornendo una prestazione assolutamente eccellente.

E a 22 anni, al primo campionato di serie A, è un bel biglietto da visita.

Così Oussama El Azzouzi al termine della gara:

«Una vittoria importante, che ci fa provare belle sensazioni. Abbiamo fatto probabilmente una delle gare migliori di questa stagione, giocando contro un grande avversario. Noi sapevamo cosa dovevamo fare in campo e l’abbiamo fatto. Siamo un grande gruppo, tra noi c’è chimica fuori e dentro dal campo e in questa serata si è visto. Il mio gol? Ho visto Calafiori darmi la palla da sinistra, non so neanch’io a cosa ho pensato ma l’ho l’ho colpita molto bene. Ora proseguiamo pensando come sempre partita per partita».

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *