Seguici su

Bologna

Primavera – Sconfitta per 2-0 nel derby dell’Appennino

Pubblicato

il

crediti immagine: Bologna FC


La ventisettesima giornata del campionato Primavera ha visto andare in scena allo Stadio Torrini di Sesto Fiorentino il Derby dell’Appennino tra Fiorentina e Bologna. Le due squadre sono arrivate alla sfida odierna con uno stato di forma differente: i viola allenati da mister Aquilani, infatti, nella scorsa giornata hanno vinto contro l’Inter riscattando la sconfitta del turno precedente e confermando così il proprio posto in zona play-off mentre i rossoblù, dopo che negli scorsi mesi avevano raggiunto la zona play-off, hanno rimediato quattro sconfitte e un pareggio nelle ultime cinque partite sprofondando così al nono posto. Il precedente stagionale tra le due squadre ha visto sorridere la Fiorentina con un netto 0-3 siglato da Lucchesi e dalla doppietta di Distefano.

Il primo tempo è iniziato sotto a una pioggia torrenziale che nel primo quarto d’ora ha condizionato fortemente le condizioni del campo e i ritmi compassati della partita. La Fiorentina ha gestito le prime fasi di gioco imponendo la propria qualità tecnica a centrocampo con un possesso di palla molto propositivo che ha portato a tre occasioni nei primi venti minuti. Al quarto minuto un attivissimo Toci, bravo a far valere la propria fisicità, era riuscito a trovare la via della rete, ma l’arbitro ha annullato il gol per un’irregolarità dentro l’area di rigore. Pochi minuti dopo, invece, è stato Favasuli a provare la conclusione con un tiro a giro rientrando dalla sinistra, ma la palla, sulla cui traiettoria era presente Franzini, è finita larga oltre al secondo palo. L’occasione più nitida di questa prima fase è capitata sui piedi di Distefano che lanciato in contropiede da Toci si è involato verso la porta, ma invece di provare la conclusione ha cercato un passaggio fuori misura per Kayode. Dopo il rischio il Bologna è riuscito a sbloccare il proprio gioco trovando al ventiduesimo la prima conclusione con Rosetti, ma il tiro dalla distanza era troppo centrale per impensierire Martinelli. L’azione successiva è stato invece Urbanski a mostrare la propria classe per l’unica volta in questa prima frazione portando a spasso tutta la retroguardia viola, senza però riuscire a liberare nessun compagno. Al venticinquesimo il Bologna ha trovato con Rosetti la rete del vantaggio ribattendo in rete una conclusione di Anatriello, ma a causa del fuorigioco di quest’ultimo è stato tutto annullato riportando il risultato sullo 0-0. Il momento positivo dei rossoblù è stato arginato dalla Fiorentina che, dopo essersi ressa pericolosa su calcio d’angolo con Kayode, al trentunesimo ha dato vita all’azione che ha portato all’1-0. Favasuli con una grande progressione iniziata dalla propria area di rigore ha servito Amatucci che dal limite ha trovato l’imbucata di Distefano bravo ad anticipare Franzini e a farsi travolgere dall’estremo difensore felsineo procurandosi un calcio di rigore: dagli undici metri si è presentato Toci che con grande freddezza ha calciato alla propria destra spiazzando il portiere. Lo svantaggio ha destabilizzato nei minuti immediatamente successivi i rossoblù che con Franzini e Mercier hanno perso due pericolosi palloni in fase difensiva. Al trentottesimo è ancora la Fiorentina a sfiorare la rete, ma Franzini si è fatto trovare pronto sulla conclusione a incrociare da destra di Harder, liberato da una grande intuizione di Berti. L’ultimo squillo del primo tempo è stato di Rosetti che sugli sviluppi di un calcio di punizione ha provato una conclusione da distanza ravvicinata, ma Toci ha deviato in angolo.
La prima frazione si è conclusa con il Bologna sotto per 1-0 e il risultato rispecchia i valori visti in campo. Per i rossoblù bisogna sottolineare la propositività di Rosetti e, fino al momento del gol subito, di Mercier.

Il secondo tempo è iniziato con la pioggia che ha ripreso a battere forte e nei primi minuti ad approcciare in maniera maggiormente aggressiva la partita è stato il Bologna che al quarantottesimo ha reclamato un calcio di rigore per l’uscita scomposta di Martinelli su Anatriello, ma l’arbitro ha lasciato correre. Al cinquantacinquesimo Wallius si è mostrato per la prima volta pericoloso con una conclusione da fuori, ma Martinelli ha bloccato in due tempi e lanciato un repentino contropiede dei suoi finito però in un nulla di fatto. I dieci minuti successivi sono stati ad appannaggio del Bologna, costantemente nella metà campo offensiva, ma l’ampia mole di gioco non ha portato a occasioni. Al sessantacinquesimo c’è stato un grande inserimento sulla fascia destra di Wallius che ha messo in mezzo un pallone pericoloso, ma Ebone non è riuscito a liberarsi della marcatura e ad arrivare sul passaggio del compagno. Urbanski nel secondo tempo ha mostrato le grandi qualità del suo gioco riuscendo spesso a gestire ottimamente il controllo palla, ma la difesa della Fiorentina si è sempre mostrata molto solida e difficile da penetrare, le uniche conclusioni, infatti, sono state provate dalla distanza, in particolare da Maltoni. La viola, invece, fino al novantesimo ha avuto un’unica occasione con Presta su un contropiede nato da un rinvio profondo di Martinelli, bloccato, però, da un’ottima uscita di Franzini. L’ultimo giro di lancette, però, ha visto protagonista con una grande azione Lucchesi: il difensore della Fiorentina è partito palla al piede dalla propria area di rigore e con una percussione insistita ha dribblato tutto il Bologna e dopo aver messo a sedere anche Franzini ha depositato comodamente la palla del 2-0.
La Fiorentina con questa vittoria aggancia al secondo posto il Torino, mentre il Bologna prosegue nel proprio periodo di difficoltà. Nel secondo tempo i rossoblù avrebbero meritato il pareggio, ma la difesa della Fiorentina si è dimostrata difficile da superare e i viola sono stati cinici nello sfruttare le occasioni a loro disposizione.

FIORENTINA (3-5-2): Martinelli; Comuzzo (dal 68’ Gentile), Krastev, Lucchesi; Kayode, Berti (dal 75’ Vitolo), Harder, Amatucci, Favasuli (dal 84’ Vigiani); Toci (dal 84’ Sene), Distefano (dal 75’ Presta) Allenatore: Aquilani

BOLOGNA (4-4-2-): Franzini; Wallius, Motolese, Stivanello, Mercier; Corazza, Maltoni (dal 85’ Mazia), Rosetti, Urbanski; Anatriello (dal 71’ Raimondo), Ebone (dal 85’ Busato) Allenatore: Vigiani

Reti: al 33’ Toci (F), al 90’ Lucchesi (F)

Ammonizioni: Rosetti (B), Kayode (F), Mercier (B), Favasuli (F), Presta (F), Lucchesi (F)

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *