Seguici su

Calcio

Attenti a quegli 11 – 37a giornata, splende il talento cristallino di Brahim Dìaz

Pubblicato

il

calcionews24

La Serie A torna subito in campo, dopo l’infrasettimanale, con la penultima giornata di questo campionato che inizierà domani pomeriggio con la doppia sfida tra Spezia – Torino e Genoa – Atalanta. Il Bologna chiuderà invece la giornata a Verona nel Monday Night contro l’Hellas di Juric.

Ecco dunque tutti i nostri suggerimenti per il fantacalcio ormai agli sgoccioli!

PORTIERI – Tra i pali il migliore per questo turno, almeno sulla carta, è il portierone della Nazionale Gigio Donnarumma: aldilà del rinnovo ancora in stand-by, il classe ’99 ha contribuito in gran parte all’ottima stagione dei rossoneri e contro il Cagliari è consigliatissimo. Viene da tre clean sheet e vorrà proseguire sulla falsariga delle ultime giornate.
Andiamo in Emilia con il derby tra Parma e Sassuolo: obiettivi e stimoli diametralmente opposti per le due squadre con i gialloblù già retrocessi e i neroverdi che si giocano un posto per la nuova Conference League. Andrea Consigli può rivelarsi decisivo in un match delicato come questo e vorrà tener aggrappata la sua squadra alla chance europea. Sì, con convinzione.
Viene dall’orrenda prestazione di Napoli Juan Musso che ha incassato ben 5 gol contro gli azzurri di Rino Gattuso. L’argentino, prima di lasciare con molta probabilità Udine in estate, vorrà sfornare una delle sue esaltanti prestazioni alla Dacia Arena e salutare il Friuli come merita. Approvato.
Se non avete di meglio si può anche azzardare Montipò per questo turno con il Benevento che ospita il Crotone: le streghe si giocano il tutto per tutto per rimanere nella massima serie e hanno bisogno anche del loro estremo difensore. Con coraggio.
Nonostante l’insidiosa trasferta di Genova, rimane una buona scelta anche Gollini dell’Atalanta. Contro il Grifone il rischio bonus è da mettere in preventivo, considerando le schegge impazzite dell’attacco di Ballardini ma la Dea di Gasp è lanciata verso la Champions. Per la continuità di risultati sono tutti chiamati in servizio, compreso Gollorius che tenterà di chiudere la porta a Scamacca e compagni.

DIFENSORI – Rimane sempre consigliata la difesa della Dea, capace di regalare spettacolo e bonus in ogni partita di questa stagione. Sul campo del Genova ispira l’ex rossoblù Romero che nonostante le molte ammonizioni (10) ha fin qui siglato 2 gol e 2 assist, mantenendo un’ottima fantamedia.
Scontro salvezza al Picco tra Spezia e Torino: tra i granata, prima della disfatta contro il Milan, veniva da un buon periodo Ansaldi con 2 assist nelle ultime due giornate. Anche per questo turno l’argentino è da schierare considerando la sua dinamicità e la capacità di piazzare cross velenosi per i propri compagni. Ben 5 assist in questo girone di ritorno, domani da titolare per il sesto.
Andiamo al derby d’Italia tra Juventus e Inter con la regina che cede la corona ai nuovi campioni. Tanti i duelli in questo match dove nel reparto difensivo spiccano i due esterni Cuadrado e Hakimi. Il colombiano per tutto l’arco della stagione è stato tra i più positivi, nonostante il tabellino dei gol sia ancora fermo sullo zero. Tanti gli assist, ben 9. Avrà un cliente scomodo come Perisic ma potrà sicuramente impensierire il croato in fase offensiva. L’ex Real, invece, fortemente voluto da Conte, di gol ne ha già siglati ben 7 ai quali vanno aggiunti gli 8 assist. Non male per essere la sua prima stagione in Serie A. Entrambi da schierare.
Quest’anno, da quando Gotti lo ha avuto a disposizione, è sempre sceso in campo da titolare: Bonifazi dopo anni di gavetta tra Spal e Torino sembra aver raggiunto la sua dimensione ideale. E’ ancora alla ricerca della prima rete stagionale e nel match contro la Samp potrebbe far valere la sua stazza. Dategli una chance.
Negli anni passati aveva abituato i fantallenatori fin troppo bene regalando loro vari bonus ma in questa stagione è ancora fermo a zero: Gian Marco Ferrari è il timoniere della difesa del Sassuolo, in formato europeo, di De Zerbi. Per il centrale classe ’92 la sfida contro la squadra della sua città natale ha un sapore differente. Schieratelo con fiducia, vi ripagherà.
Sì alla difesa del Milan, non serve precisarlo. Sono in gran forma e tutti assaporano la zona bonus.

CENTROCAMPISTI – Vivono un vero momento d’oro i centrocampisti della Dea che stanno andando a segno con grande continuità, approvati anche nella trasferta di Genova.
Dopo la doppietta di Pobega vorrà tornare a mettersi in mostra anche Maggiore per chiudere positivamente la prima stagione in Serie A. Fin qui 3 gol e 1 assist che ne hanno alzato il prezzo del cartellino: la prossima estate potrebbe lasciare la Liguria e approdare in una squadra più blasonata. Per farlo, servirà tornare sui livelli di qualche settimana fa. Contro il Toro per 3 punti in chiave salvezza.
2 gol nelle ultime due dopo un girone di ritorno pieno di difficoltà per Mkhitaryan che in questi giorni sta valutando la possibilità di lasciare la Capitale, complice l’arrivo di Josè Mourinho, allenatore con cui spesso ha faticato nell’esperienza di Manchester. L’armeno nel derby partirà titolare e dopo esser tornato ad incidere in zona bonus rientra di diritto tra gli inamovibili della vostra formazione. 11 gol e 10 assist, una stagione da incorniciare. Fatevi trascinare al successo da lui.
Match equilibrato alla Dacia Arena con la Sampdoria che va in Friuli per i tre punti. Sfida contro il suo passato per Jakub Jankto, cresciuto proprio tra le giovanili dell’Udinese che lo prelevò giovanissimo dallo Slavia Praga. Stagione altalenante per il ceco che si è un po’ perso dopo un girone d’andata strepitoso. Sul finire del campionato è tornato al gol raggiungendo quota 6. Da schierare domani per il più classico dei gol dell’ex.
Tanta, tantissima qualità per un rigenerato Brahim Dìaz, autore di 2 gol e 1 assist negli ultimi due impegni. Lo spagnolo classe ’99 sta convincendo la dirigenza rossonera a riscattarlo in estate. Il futuro è luminoso per il gioiello ancora di proprietà del Real Madrid che sin qui ha siglato 4 gol e 3 assist. Riproponetelo.
Nel Parma già retrocesso e con il vuoto lasciato da Kucka, Hernani è tra le poche pedine che potete schierare. Nonostante la stagione fallimentare dei gialloblù, sono ben 7 le reti messe a segno dal brasiliano che nel derby emiliano proverà a trascinare alla vittoria i suoi. Occhio al fattore rigori.
Palcoscenico importante, quello dell’Allianz Stadium, per i neroazzurri che vanno a Torino già sicuri del titolo. In partite così sentite, viene fuori la classe dei campioni capaci di risolvere con un lampo di genio un match bloccato: dai piedi di Eriksen spesso escono prodezze balistiche e confidiamo in lui per il derby d’Italia.
L’ultimo nome? Manuel Lazzari da titolare nella stracittadina della Capitale. All’andata fece il bello e il cattivo tempo sulla fascia contro il povero Ibanez e questa volta, con la linea difensiva a 4 riadattata da Fonseca, potrebbe creare più di un grattacapo al suo avversario di corsia, Bruno Peres. Per noi, è un grosso sì.

ATTACCANTI – Possibile chance dal 1’ per Josip Ilicic considerando i guai fisici di Muriel. Lo sloveno ha attraversato un’annata piuttosto particolare tra guai fisici e problemi personali che hanno sicuramente influito sul suo rendimento. Nonostante ciò, il fantasista di Gasperini ha siglato 6 gol e ben 9 assist. La sua classe e il suo estro potrebbero rivelarsi armi utili nel match di Marassi.
Consigliamo per questa giornata anche Gyasi dello Spezia: il ghanese, alla sua prima stagione in Serie A, è stato uno dei titolarissimi di Italiano e ha impreziosito il suo campionato con 4 sigilli e 6 assist. Contro il Torino la sua velocità potrò impensierire la traballante difesa granata.
Nel Benevento l’ultimo a mollare è Gianluca Lapadula a quota 7 gol in questo campionato. L’attaccante di Pippo Inzaghi è il vero trascinatore dei campani e per la salvezza serviranno la sua personalità e i suoi gol. Da schierare contro la peggior difesa del campionato, quella del Crotone.
Udinese – Sampdoria è la partita degli ex: anche per il reparto offensivo, suggeriamo uno che ad Udine non ha poi fatto così male. L’eterno Fabio Quagliarella anche quest’anno ha raggiunto la doppia cifra nonostante la carta d’identità segni anni 38. Per il dodicesimo centro stagionale, schierate la punta di Ranieri.
Non considerando tutti i big che vanno assolutamente schierati nelle battute conclusive di questo fantacalcio, l’ultimo nome che vi suggeriamo è di chi rientra tra le più grandi delusioni di quest’anno: l’ala ivoriana del Sassuolo, Jeremie Boga. Gravemente insufficiente la stagione dell’ex Chelsea, fermo appena a quota 3 gol con un solo assist realizzato. Dopo lo scorso spettacolare campionato, il classe ’97 ha disatteso di gran lunga le aspettative. I fantallenatori sperano in un gol per il rilancio soprattutto in vista della prossima annata. Ultima chiamata.

VERONA – BOLOGNA: Trasferta insidiosa per i rossoblù che saranno ospiti al Bentegodi contro il Verona. Tra i padroni di casa, spiccano Faraoni e Dimarco. I due esterni di Juric in stagione sono risultati spesso e volentieri decisivi e hanno il gol nelle loro corde. Barak e Lazovic gli altri due da tenere d’occhio: raramente sbagliano partite così. Zaccagni per sperare in un sussulto di fine stagione.
Per quanto riguarda la squadra di Sinisa Mihajlovic, possibili novità di formazione rispetto all’ultima uscita. Sicuro del posto è Tomiyasu, intoccabile. Occhio, sulla sua corsia però ci sarà il tandem Lazovic-Dimarco. A centrocampo sì a Soriano e Svanberg. Dovrebbe tornare dal 1’ Palacio che per questa giornata ci può stare. Sì a Barrow e ad Orsolini, spesso rigorista.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv