Seguici su

Altri Sport

“3 TOCCHI” – SUPERLEGA VOLLEY ITALIANA

Pubblicato

il

Top Volley Cisterna Latina via Twitter


Neanche il tempo di digerire il pranzo del 25 dicembre che la Superlega Volley Maschile è scesa in campo nella giornata di Santo Stefano; un 26 dicembre ricco di derby per un campionato che ormai è già alla sua Seconda Giornata di Ritorno e che vede di nuovo tra le prime quattro contendenti al titolo le “solite” Perugia, Civitanova, Modena e Trento.

Il derby dell’Adige ha sancito la supremazia di Trento che, nell’ottava partita di sempre col punteggio più basso della Superlega, ha sconfitto Verona in un’ora; troppo forti i ragazzi di Lorenzetti che sono tornati dal Mondiale per Club quanto mai sicuri delle proprie capacità e della loro forza sul campo. Grazie a un attacco gialloblù che è salito al 61% con l’aiuto di Lavia e Lisinac, la squadra altoatesina si posiziona al terzo posto in classifica. L’allenatore di Verona, Stoychev, dopo la prestazione dei suoi ha chiesto loro di essere presenti all’intervista post gara perché bisogna “metterci la faccia anche quando le cose vanno male”.

Come era già successo all’Andata, Perugia ha lasciato ben poco spazio a una Siena che vede, giornata per giornata, ridursi le sue speranze di riuscire a rimanere in Superlega. Con 14 muri vincenti, è il reparto centrale a far male alla squadra toscana il cui miglior marcatore è stato capitan Petric con sole 11 lunghezze. Grande festa, invece, per i tifosi al PalaBarton che hanno potuto apprezzare i 13 punti di Semeniuk e gli 11 di Solé, premiato MVP.

Santo Stefano amaro per Taranto che, davanti ai suoi 656 spettatori, aveva iniziato la sfida contro Cisterna portandosi subito 2 set avanti sugli avversari grazie al prezioso contributo di Loeppky e Stefani. I ragazzi di Di Pinto, però, non riescono ad avere il cinismo necessario per chiudere la partita e così Cisterna riacquista coraggio vincendo per 15-13 al tie-break. Da sottolineare la maiuscola prestazione di Dirlic e Gutierrez, veri trascinatori della squadra che ora si piazza al sesto posto in classifica.

Finalmente Monza riesce a tornare alla vittoria e lo fa nel derby contro la “cugina” Milano che cade entro le mura amiche. Nonostante l’assenza di Grozer, i brianzoli hanno trovato buoni spunti in Davyskiba (23 pts), Swarc (18 pts) e Maar (22 pts), chiudendo la pratica in quattro parziali. Riimane del rammarico, invece, tra i giocatori meneghini per non esser riusciti a trovare un buon ritmo gara per tutti e quattro i set, nonostante i 16 punti di Patry. Ora Milano dovrà concentrarsi in vista della sfida di giovedì contro Civitanova, valida per i quarti di Coppa Italia.

Si è ripetuto il copione dell’Andata: il derby della Via Emilia è stato vinto da Modena; dopo soli 72’ di gioco, i ragazzi di Bernardi si sono arresi ai canarini, scatenati con Ngapeth (10 pts) e Rinaldi (12 pts). Il vero MVP, però, è stato Bruninho che ha saggiamente servito tutti i suoi attaccanti, il che ha permesso a Modena di continuare a rimanere terza in classifica. L’assenza di Leal e Lucarelli ha pesantemente influito sul risultato dei padroni di casa che hanno subito tanto, soprattutto in ricezione.

Questa volta è Padova ad alzare bandiera bianca contro una Civitanova che si è presa la rivincita per la sconfitta subita all’andata. In soli tre set, De Cecco e compagni hanno sconfitto i veneti grazie anche Bottolo e Nikolov, che stanno crescendo sempre di più in questo campionato. Coach Volpato ha così commentato il match: “Abbiamo fatto un buon primo set centrando un ottimo approccio. Purtroppo non siamo riusciti a dare continuità e la forza della Lube è emersa. Dobbiamo rimboccarci le maniche e ripartire con determinazione perché le prossime gare in casa ci diranno molto sul nostro destino in SuperLega”.

RISULTATI

Itas Trentino-WithU Verona 3-0 (25-13, 25-13, 25-16)

Sir Safety Susa Perugia-Emma Villas Aubay Siena 3-0 (25-19, 25-17, 25-16)

Gioiella Prisma Taranto-Top Volley Cisterna 2-3 (25-13, 25-19, 24-26, 23-25, 13-15)

Allianz Milano-Vero Volley Monza 1-3 (18-25, 22-25, 25-22, 22-25)

Gas Sales Bluenergy Piacenza-Valsa Group Modena 0-3 (22-25, 19-25, 17-25)

Pallavolo Padova-Cucine Lube Civitanova 0-3 (22-25, 14-25, 17-25)

 

CLASSIFICA

Sir Safety Susa Perugia 39, Cucine Lube Civitanova 26, Valsa Group Modena 26, Itas Trentino 25, Gas Sales Bluenergy Piacenza 22, Top Volley Cisterna 20, WithU Verona 19, Allianz Milano 17, Vero Volley Monza 15, Gioiella Prisma Taranto 10, Pallavolo Padova 9, Emma Villas Aubay Siena 6.

 

ALEKSANDAR NIKOLOV

Classe 2003 e figlio d’arte (suo padre ha giocato a Cuneo e a Trento), è la scommessa annuale di Civitanova che ha deciso di puntare su un roster piuttosto giovane, nonostante la presenza di qualche vecchia guardia. Dopo aver già militato nelle nazionali della Bulgaria e dopo un anno giocato oltreoceano (durante il quale ha vinto il titolo di National Player of The Year), ha deciso di abbracciare il progetto della squadra marchigiana. A oggi, non ha nulla da invidiare ai suoi compagni di squadra dal momento che conduce con un 44% in attacco.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv