Seguici su

Altri Sport

MotoGP, Austin – Pecco vince di forza la Sprint Race. Rins si conferma secondo davanti a Martin

Pubblicato

il

Ducati Corse Twitter


Prima gara del weekend americano, con Bagnaia in Pole davanti a Rins e Marini. Al COTA la sprint promette spettacolo con tanti piloti in lotta per le posizioni che contano e altri che proveranno a risalire dalle retrovie.

Partono bene Bagnaia e Rins che mantengono le prime due posizione mentre Marini arriva lungo alla 1 e rientra in 14° posizione. Gran Partenza di Quartararo che si porta 4° dietro a Aleix Espargarò. Rins attacca subito Bagnaia che risponde sul lungo rettilineo e con una staccata poderosa si riporta davanti. Gruppetto compatto fino al 7°, A. Marquez che ha perso qualche posizione dalla partenza. Al secondo giro lo spagnolo sulla Honda di Cecchinello arriva lungo e perde la posizione sull’Aprilia, mentre viene attaccato anche dal francese della Yamaha. Al quinto giro Quartararo cade in curva uno, rientra ma è lontanissimo. Il campione del mondo 2021 era da inizio gara che lottava con la sua M1 in staccata. Caduto anche Pirro con la Ducati ufficiale.

Al giro di boa Bagnaia allunga e porta il suo vantaggio sul secondo oltre il secondo. Dietro all’italiano bella lotta tra i connazionali Rins ed Espargarò per la medaglia d’argento. A quattro giri dalla fine lungo per i due contendenti al secondo posto mentre A. Marquez scivola e abbandona la 5° posizione che stava occupando fino a quel momento. A due giri dalla fine Bagnaia ha quasi tre secondi di vantaggio su Rins che a sua volta ha staccato Martin terzo e Aleix quarto. Bella battaglia in casa Mooney VR46 con Marini che dopo l’errore ha rimontato fino al settimo posto riprendendo il suo compagno di squadra. Pecco si aggiudica la sprint race del sabato davanti a Rins e Martin che ha ottenuto il terzo posto combattendo fino alla fine con Espargarò. A seguire Binder, Bezzecchi, Marini, Oliveira, Miller e Vinales che chiude la top ten. Per la Motor Valley Zarco undicesimo, Morbidelli quattordicesimo e Fabio Di Giannantonio fuori dai primi dieci.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *