Seguici su

Basket

Dell’Aquila e il Leone S2 #25 – La Fortitudo secondo ChatGPT

Pubblicato

il

Episodio speciale per raccontare di un esperimento fallito completamente. “Le intelligenze artificiali si prenderanno tutto, arriveranno a sostituire i lavori creativi e scriveranno anche articoli!” Slogan che ciclicamente vengono ripetuti quasi a voler alimentare uno scenario cyberpunk che poi non si realizza mai. Il lancio di Chat GPT, un chatbot (un modello linguistico virtuale) sviluppato OpenAI e implementato da Microsoft in grado di elaborare tramite sofisticati algoritmi testi scritti con un linguaggio naturale, ha affascinato gli studenti di tutto il mondo e contemporaneamente fatto tremare tanti professionisti. 

La capacità di questo strumento di processare anche un pensiero definibile critico, ha smosso la mia curiosità, in particolare quella di vederlo applicato ad un editoriale sportivo. 

Mentre la Fortitudo si prepara a tornare sul parquet dopo oltre due settimane di pausa, ho pensato fosse il momento giusto per tentare un esperimento inedito: far scrivere a Chat GPT un articolo di critica sulla Effe

Inserendo nel sito la consegna: “Scrivi un articolo editoriale sul momento che sta vivendo la squadra di pallacanestro Fortitudo Bologna”, dopo circa un minuto di elaborazione, è uscito questo:

“La squadra di pallacanestro Fortitudo Bologna sta vivendo un momento molto interessante e promettente. Dopo aver affrontato alcuni anni difficili e confrontarsi con importanti challenge, la squadra e tornata prepotentemente al centro dell’attenzione degli appassionati di basket italiani. Di recente, la Fortitudo ha mostrato di possedere un gioco di squadra estremamente efficace, fatto di passaggi precisi e di un lavoro difensivo invidiabile. Questo mix ha reso la squadra estremamente competitiva e con uno spirito combattivo e tenace. Tutta la squadra bolognese si sta dimostrando composta da giovani talenti che stanno esplodendo e che stanno e che stanno iniziando a far parlare di sé, ma anche giocatori esperti come Jacopo Giachetti, Andrea Pecchia, Federico Mussini e Davide Moretti, che stanno portando la loro esperienza in campo in continuo aiuto dei compagni di squadra. 

Ad ogni partita, la squadra sta dimostrando di avere una mentalità vincente, giocando fino all’ultimo minuto, rimanendo sempre concentrata e spinta dalla voglia di fare bene. Questo ha permesso alla Fortitudo di vincere molte partite e di brillare anche in competizioni come la Coppa Italia.  Gli allenatori, il corpo tecnico e la dirigenza stanno gestendo il gruppo con grande competenza, riuscendo a far emergere il meglio dai giocatori. La squadra vuole diventare una delle protagoniste indiscutibili del campionato di Serie A e ha tutte le carte in regola per riuscirci, supportata dal sostengo e dalla passione dei suoi tifosi. Certo, ogni squadra ha bisogno di lavorare e migliorare, e anche la Fortitudo ha ancora del margine di crescita, specialmente per quanto riguarda la concentrazione e la gestione dei momenti cruciali durante le partite. Ma la strada è quella giusta, e il lavoro costante e impegnativo sta dando i suoi frutti. 

In definitiva, il momento che sta vivendo la squadra di pallacanestro Fortitudo Bologna è assolutamente positivo, tanto da poter parlare di un vero e proprio ritorno sulla scena. La squadra ha il talento. la passione e la determinazione per conquistare grandi risultati, e i tifosi non vedono l’ora di vederli trionfare. Con un po’ di fortuna e tanto impegno, la Fortitudo può fare ancora meglio nel prossimo futuro.”

Dopo questa lettura chiunque starà ridendo, me compreso. Chiaramente l’intelligenza artificiale non è riuscita a svolgere un lavoro soddisfacente e centrato. Ha, però, individuato la squadra e il contesto da cui proviene analizzando però un momento che è completamente diverso da quello corrente. La domanda che quindi sorge successivamente è: la Fortitudo di che anno? Siamo in un passato di un universo parallelo in cui Pecchia, Mussini e co. hanno giocato a Bologna oppure un futuro a noi ancora sconosciuto? Così ho modificato la consegna aggiungendo un 2023 alla frase precedente: “Scrivi un articolo editoriale sul momento che sta vivendo la squadra di pallacanestro Fortitudo Bologna 2023”. La Chat è andata in tilt senza essere in grado di produrre un contenuto.

Andando oltre a quelle frasi fatte prese dal gergo sportivo e buone un po’ per tutte le stagioni, la prova non può considerarsi superata, anzi completamente floppata

Curiosità soddisfatta e conclusione che rimanda per il momento al futuro, la possibilità di applicare l’intelligenza artificiale al campo dell’editorialità sportiva, cestistica italiana in particolare, biancoblu scendendo ancora di più nel particolare. 

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *