Seguici su

Basket

La Virtus si prende il primo posto in classifica, battuta Brescia 88-76

Pubblicato

il

Foto Virtus Pallacanestro


VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – GERMANI BRESCIA 88 – 76 (26-20, 23-24, 23-19, 16-13)

Virtus Segafredo: Lundberg 19, Belinelli 8, Pajola 5, Smith 7, Dobric 2, Mascolo n.e, Cacok 5, Shengelia 27, Hackett 5, Menalo n.e, Dunston 5, Abass 5. All: L. Banchi

Germani Brescia: Christon 2, Gabriel, Bilan 12, Burnell 8, Massinbourg 27, Tanfoglio n.e, Della Valle 7, Petrucelli 8, Cobbins 4, Cournooh 6, Akele 2, Porto n.e. All: Magro 

Tiri liberi: VIR 20/26; BRE 9/16

Tiri da due: VIR 25/40; BRE 17/31

Tiri da tre: VIR 6/19; BRE 12/29

Rimbalzi: VIR 41; BRE 34

Falli: VIR 23; BRE 17 

Arbitri: Begnis, Bongiorni, Noce 

 

Sfida al vertice nel Monday Night dell’ottava giornata di Serie A UnipolSai, la Virtus Segafredo Bologna ospita la Germani Brescia in un match che regala il prima solitario in classifica alla vincente della sfida odierna. Dopo la finale di coppa Italia vinta l’anno scorso dai lombardi e la rivincita in supercoppa delle Vu nere ci si aspetta un’ennesima sfida ad alto livello tra le squadre di coach Banchi e coach Magro. 

La cronaca 

Quintetti iniziali

Virtus Bologna: Hackett, Smith; Belinelli, Shengelia, Dunston 

Germani Brescia: Christon, Della Valle, Petrucelli, Akele, Bilan 

Polveri bagnate in avvio di gara, non per Belinelli però che firma subito 5 punti, in difesa le Vu Nere si fanno trovare sulle gambe e ad approfittare è Della Valle, 10-10 dopo i primi 5’ di gioco. Shengelia si unisce al capitano nella produzione offensiva producendo un parziale di 8-0, sul finale di quarto Massinbourg sigla due punti al ferro dopo aver corso tutto il campo ritoccando il punteggio sul 26-20 al termine della prima frazione. 

Vu Nere che provano subito la fuga con le giocate di Abass e Lundberg, compartecipato da alcune buone difese in serie che portano coach Magro a chiamare timeout sul 33-22. Bianconeri che ritoccano il massimo vantaggio sul +14, Massinbourg risponde con un parziale solitario di 0-6 che rimette subito i suoi in carreggiata. A mantenere i padroni di casa sul vantaggio in doppia cifra è ancora Iffe Lundberg con le difese su Della Valle e le giocate offensive arrivate spesso a giochi rotti. Gli ultimi secondi del primo tempo vengono caratterizzati da alcune chiamate dubbie tra cui un antisportivo al coach bianconero, Brescia approfitta del nervosismo e con la conclusione ancora del suo numero 5 chiudendo così i primo 20’ di gioco sul 49-44. 

Rientra forte la Germani che risale veloce fino al -2, complici anche due palle perse in fila dei bianconeri che danno spazio ai contropiede avversari. I tentativi di riallungo dei padroni di casa vengono bloccati da due conclusioni in fila dai 6,75 di Cournooh al quale risponde però un ottimo Lundberg, 60-56 dopo 25’ di gioco. Padroni di casa che si riportano ancora in doppia cifra di vantaggio sul +11, il canestro sulla sirena degli ospiti però vale il 72-63. 

Ultimi dieci minuti che partono con un nuovo, ulteriore tentativo di allungo da parte di Lundberg e compagni che galleggiano sempre sul +10 senza mai riuscire a creare il distacco decisivo. Ritmo della gara che non cambia mai, entrambe le squadre scendono di colpi nel corso del quarto arrivando così agli ultimi 3’ di gara sul punteggio di 82-73. Prova a mettere il punto esclamativo Lundberg dall’angolo siglando il +13, arriva però la risposta di Bilan, Della Valle poi non trova la conclusione per riaprire la gara e l’ultimo minuto è semplice garbage time con la Virtus Segafredo Bologna che si prende il primo posto in solitaria vincendo per 88-76. 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *