Seguici su

Basket

Pozzecco: “Partita strana, ma queste sfide sono fondamentali per la crescita dei nostri giovani”

Pubblicato

il

FIBA


L’Italbasket archivia la terza sconfitta nel suo percorso mondiale dopo una gara approcciata nel modo giusto, la Lettonia però nella seconda metà di gara è più concreta, anche grazie ai 28 punti di Grazulis (Trento) e vince 82-87; queste le parole dei protagonisti al termine del match. 

Pozzecco: “Congratulazioni alla Lettonia non solo per oggi ma per l’eccellente torneo giocato fino a questo momento. Con coach Luca Banchi ho parlato spesso in questi giorni, abbiamo convenuto sul fatto che siamo stati sfortunati. Loro per aver perso il Quarto di finale per un soffio con la Germania, noi per aver incrociato gli Stati Uniti nonostante il primo posto ottenuto al termine della seconda fase. Spendo spesso parole per i miei giocatori, oggi voglio dire che avere due allenatori italiani tra i primi otto al mondo è un orgoglio per tutta la nostra pallacanestro. E potevano essere tre con Sergio Scariolo, visto che la Spagna ha ceduto di misura al Canada. E’ stata una partita strana, dopo il ko con Team USA abbiamo avuto un momento di scoramento ma poi abbiamo pensato che queste sfide sono fondamentali per la crescita dei nostri giovani e per onorare al meglio la conclusione della carriera di Gigi. Giocatore e persona unica, non mi chiedete altro su di lui, vi continuerò a ripetere che è unico. Quanto alla scelta di portare qui dei ragazzi con poca esperienza internazionale e grandi prospettive, siamo felici di aver intrapreso questa strada”.

Gabriele Procida: “E’ stata una partita dura, che volevamo vincere per noi e per Gigi, che è alla sua penultima gara in carriera. Siamo partiti bene ma poi la Lettonia ci è stata superiore e ha meritato di vincere. Sicuramente ci rimetteremo in piedi da qui a sabato, vogliamo chiudere con una vittoria. Se in questo Mondiale ci sono e ho trovato spazio e grazie al coach, allo staff tecnico e ai miei compagni di squadra. Vengo da una buona stagione e sto crescendo, voglio continuare a lavorare per migliorare giorno dopo giorno”. 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *