Seguici su

Basket

Virtus-Ignis 78-73 – 23 febbraio 1975

Pubblicato

il

Foto Virtuspedia


Il 23 febbraio 1975 fu una giornata storica per lo sport bolognese. Allo Stadio Comunale il Bologna batté l’Inter 2-1, in una sfida che ancora risentiva degli echi della sfida del 1964, quando nello spareggio di Roma il Bologna conquistò contro i milanesi il settimo scudetto. Poco dopo, in un Palazzo dello Sport gremito fino all’inverosimile, si giocò Virtus-Ignis Varese. Le V nere nel 1974 erano tornate a vincere un trofeo, la Coppa Italia, a diciotto dallo scudetto del 1956, ma l’Ignis Varese era la squadra che dominava in Italia e in Europa e che era proprio nel pieno di quel periodo che la vide negli anni ’70 disputare dieci finali consecutive di Coppa dei Campioni vincendone cinque. La Virtus chiuse avanti il primo tempo 36-34. Nella ripresa i bianconeri presero una decina di punti di vantaggio; Varese, penalizzata dalle uscite per falli dei suoi due maggiori realizzatori, Meneghin (22 punti) dopo quattro minuti e venti secondi del secondo tempo sul 48 a 42 e Morse (18) cinque minuti dopo sul 58 a 50, ne soffrì e si affidò al pressing a tutto campo ordinato dall’allenatore Sandro Gamba. Gli uomini di casa, allenati da Dan Peterson, che a sua volta avevano perso per raggiunto limite di falli Serafini (21) due minuti prima dell’uscita di Morse e Bertolotti dopo la metà del tempo, resistettero, pur facendosi rosicchiare una parte del vantaggio. Ininfluenti le uscite per falli nel finale di Rizzi e Bisson nella squadra ospite, la Sinudyne vinse 78 a 73. Migliore realizzatore della partita fu Tom McMillen con 23 punti.

Virtus: Albonico 7, Antonelli 10, T. Mc Millen 23, Serafini 21, Bertolotti 8, Violante, Valenti, Benelli 7, Bonamico 2, Tommasini.

Ignis: Rusconi 5, Ossola 6, Bisson 10, Morse 18, Meneghin 22, Zanatta 9, Rizzi 3, Gualco, Dessi, Carraria.

Arbitri: Compagnone e Montella di Napoli.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *