Seguici su

Bologna

Bologna – Fabio Poli: «Fiducia in Sartori, è lui l’unico insostituibile»

L’ex giocatore del Bologna, Fabio Poli, ha detto la sua sul futuro del Bologna. Per lui l’unico insostituibile è Sartori.

Pubblicato

il

Calciomercato Bologna (© Bologna FC 1909)
Società e allenatore sono pronti ad affrontare la prossima stagione (© Bologna FC 1909)

All’interno del programma di TMW Radio “Piazza Affari” è intervenuto l’ex giocatore del Bologna Fabio Poli. Nel corso della chiacchierata si è parlato delle prospettive future, dell’arrivo di Vincenzo Italiano ed è stato fatto anche un accenno sul mercato. Di seguito le sue parole su questi argomenti.

Le parole su Italiano: «Eredità di Motta pesante, ma c’è fiducia»

Il primo vero cambiamento nel Bologna è stato l’allenatore. Dopo l’addio di Thiago Motta, passato alla Juventus, la società ha deciso di ripartire da Vincenzo Italiano. Fabio Poli ha così commentato questo cambio al timone: «L’eredità di Motta sarà pesantissima. Italiano ha esperienza internazionale ma la Conference non è la Champions. Molto dipenderà anche da come si evolverà il mercato, vedremo che colpi in canna ha Sartori».

Oltre alla forte responsabilità, Italiano potrà sicuramente giovare del lavoro fatto dal suo predecessore. Il nuovo allenatore: «ha un calcio diverso rispetto a Motta, ma se Sartori lo ha scelto è perché crede che lui sia l’uomo giusto per proseguire nel lavoro. Anche perché, come giustamente sottolineato da Poli: «Stravolgere tutto potrebbe essere un problema».

Fabio Poli: «Champions a Bologna straordinaria. Sartori unico insostituibile»

Dopo oltre 60 anni, a Bologna, nella prossima stagione, si potrà riascoltare la musichetta della Champions League. Il tifo bolognese non vede l’ora di vedere i propri beniamini in azione nella competizione per club più importante in assoluto: «Qualcosa di straordinario, le aspettative sono fantastiche ma sarà stupendo anche solo poter partecipare». Quasi certamente verranno affrontate alcune tra le più forti squadre in Europa: «ma a prescindere sarà qualcosa di bello».

In chiusura si è arrivati anche a parlare di mercato in uscita. I nomi che sono saltati fuori sono stati, ovviamente, quelli di Joshua Zirkzee e Riccardo Calafiori: «Di fronte a certe offerte è difficile trattenerli, solo il campo e i nuovi arrivi potrebbero aiutare a subire il contraccolpo». Poli non ha dubbi su chi sia più difficile da sostituire: «Credo che Calafiori sia più importante rispetto a Zirkzee».

Sempre in tema di sostituzioni, secondo l’ex giocatore del Bologna non è il caso di fare drammi: «Tutti sono sostituibili a parte Mbappé, Ronaldo e Messi  l’unico da trattenere a tutti i costi tra i rossoblù non è un giocatore – Sartori credo sia l’unico quasi insostituibile».

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv