Seguici su

Bologna

Bologna femminile, clamoroso pareggio 3-3 contro l’Arezzo

Conclusione di campionato spettacolare per le rossoblù, che passano da 0-3 a 3-3

Pubblicato

il

La squadra del Bologna femminile
La squadra del Bologna femminile (©Bologna FC 1909)

L’epilogo di questa stagione 2023-2024 di Serie B è arrivato: nella 30esima e ultima giornata di campionato, il Bologna femminile affronta sul proprio campo l’Arezzo guidato dall’allenatrice Ilaria Leoni. In caso di vittoria nel match del Bonarelli, che avrà inizio alle 15, le rossoblù si confermerebbero in ottava posizione (nella parte sinistra della classifica). Se invece dovessero vincere le amaranto, al momento none, aggancerebbero proprio il Bologna e si rifarebbero dalla sconfitta per 2 a 0 subita nella gara d’andata.

Mister Simone Bragantini sceglie il 4-3-1-2: Lauria torna a difendere la porta, linea a quattro con Larocca, Ripamonti, Rossi e Raggi, in mediana Barbaresi, De Biase e Gradisek, infine Colombo dietro al duo Gelmetti-Pinna. Le ospiti si schierano invece con un 4-3-3 (Holzer; Imprezzabile, Blasoni, Tuteri, Toomey; Martino, Licco, Lunghi; Nocchi, Razzolini, Carcassi).
Ad arbitrare l’incontro è il signor Francesco Saffioti della sezione di Como.

Primo tempo – Bologna femminile in grande difficoltà, l’Arezzo segna tre gol

Questi ultimi novanta minuti cominciano con il Bologna che smuove il primo pallone. Le rossoblù si rendono subito pericolose con un’incursione della capocannoniera Martina Gelmetti nell’area dell’Arezzo, ma arriva una buona copertura del reparto difensivo amaranto. Le ospiti, però, alzano la pressione: nell’azione successiva Nocchi conquista una buona occasione provando anche a mettere il pallone in mezzo, ma la difesa rossoblù è attenta. In questo avvio di partita si gioca a un livello alto, con ribaltamenti di fronte da parte di entrambe le compagini.

Al 21′, poi, l’Arezzo ha la possibilità di portarsi in vantaggio grazie a un rigore causato  da un fallo di Greta Raggi. Dal dischetto va Nocchi, che non sbaglia e sigla così la rete dello 0-1. Adesso l’home team appare in grande difficoltà e infatti una decina di minuti dopo la squadra ospite raddoppia: una scatenata Nocchi serve un ottimo assist per Razzolini, che segna lo 0-2. Il Bologna non riesce a reagire e al 37′ ancora Razzolini fa anche lo 0-3, realizzando la propria doppietta personale.

Secondo tempo –  Da 3-0 a 3-3: il Bologna conquista il clamoroso pareggio

All’inizio della ripresa Bragantini effettua il primo cambio del match inserendo Sciarrone Zanetti al posto di Raggi e De Biase. Il ritmo di gioco è ancora elevato e gli estremi difensori delle due squadre sono chiamate all’attenzione in più occasioni. Al 51′, ad esempio, soltanto un grande intervento di Lauria impedisce all’Arezzo di segnare anche il quarto gol. Qualche minuto dopo un’imprecisione delle ospiti permette a Gelmetti di scappare via, ma Holzer si oppone molto bene alla numero 11 rossoblù. A questo punto Bragantini prova anche a rafforzare il proprio attacco sostituendo Barbaresi e Larocca con Antolini e Farina, due giocatrici offensive.

È in questo momento che qualcosa cambia nel Bologna. La solita Martina Gelmetti riapre la partita trovando la rete dell’1-3: è la 17esima rete in campionato per la bomber rossoblù. Qualche minuto dopo l’home team si avvicina ulteriormente al pareggio grazie al gol di testa di Romina Pinna: l’attaccante sarda fa il 2-3 e segna la sua nona rete da quando è arrivata sotto le due torri a gennaio. A dieci minuti dalla fine, poi, il Bologna conquista un calcio di rigore e la clamorosa occasione di portare in parità una partita che sembrava persa: Sciarrone infila la palla in porta e arriva l’incredibile 3-3. Negli ultimi concitati minuti Gelmetti sfiora anche il gol del vantaggio, con la sfera che termina a un centimetro dal palo. Saffioti concede quattro minuti di recupero, poi arriva il triplice fischio. La partita, l’ultima di questa stagione di Serie B, si chiude così.

Finale di stagione spettacolare per il Bologna femminile, che riesce a riacciuffare il match segnando tre reti nel secondo tempo. Un pareggio che porta le ragazze di Simone Bragantini a quota 39 punti in classifica, chiudendo così l’anno in ottava posizione (dopo aver centrato l’obiettivo principale della salvezza). Grande prestazione anche dell’Arezzo di Ilaria Leoni, che però scivola al decimo posto con 36 tasselli.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *