Seguici su

Bologna

Bologna, la partita è sui rinnovi (Il Resto del Carlino)

Il Bologna punta molto sui propri rinnovi. Non solo Lollo De Silvestri ma anche Ferguson, Urbanski, Skorupski e Ravaglia

Pubblicato

il

Lewis Ferguson - Damiano Fiorentini / 1000cuorirossoblù.it
Lewis Ferguson, uno dei potenziali rinnovi più importanti per il Bologna (©Damiano Fiorentini)

Il Bologna non sta solamente lavorando in entrata e in uscita. A oggi gioca un ruolo fondamentale per il Bfc del futuro anche la partita più complessa, quella dei rinnovi di contratto. Un lavoro delicato che necessita di tempo, pazienza, importante soprattutto nell’ottica dello spogliatoio e della crescita del club.

I rinnovi: la chiave del Bologna

Tra i rinnovi, di quello di Lollo De Silvestri fino al 2025 si era parlato a lungo e sembrava da tempo cosa fatta. Anche la coppia polacca Skorupski-Urbanski era già da tempo instradata sulla via del rinnovo, soprattutto grazie all’opzione fino al 2026. Il Bologna ha già dichiarato di volersi avvalere dell’opzione e, nel caso, potrebbe essere interessata a un ulteriore prolungamento soprattutto per Urbanski, in grande crescita nell’ultimo anno.

Ferguson, si prova per settembre

Altra coppia che il Bfc ha assolutamente intenzione di confermare è quella composta da Ravaglia e Ferguson. Il capitano ha rinunciato alle ferie per cercare di recuperare la condizione, legata al suo infortunio, nel minor tempo possibile. La data che lo scozzese si è prefissato per il suo ritorno in campo è settembre, mese nel quale avrà inizio l’entusiasmante percorso in Champions.

Il contratto di Lewis arriva fino al 2027 e oggi tocca i 500mila euro, meno di molti giocatori rossoblù, nonostante il capitano abbia dimostrato ampiamente di essere una delle stelle di questo Bologna, come spiegano i 13 gol e 5 assist in due stagioni sotto alle Due Torri. Il club non ha certamente intenzione di farsi scappare uno dei propri gioielli, per cui è probabile che nei prossimi giorni si parli di un prolungamento del contratto fino al 2028 con un adeguamento dal lato economico.

Nelle intenzioni del Bologna c’è quella di dialogare coi giocatori partendo da una base fissa alla quale aggiungere una parte di premi che tocchi il 30-40%. Per quanto riguarda il discorso Ravaglia, portiere al quale erano interessate anche Empoli e Parma, la scadenza, a oggi, è prevista nel 2026. Il giovane talento è una delle priorità nel discorso rinnovi per il Bologna, così come gli altri giocatori in uscita nel 2026, cioè Posch, Aebischer e Freuler.

Fonte: Marcello Giordano – Il Resto del Carlino

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv