Seguici su

Bologna

Calciomercato Bologna – Italiano al Bologna: contratto, staff e piani per il futuro

Primo giorno a Casteldebole ieri per Vincenzo Italiano: dopo la firma con il club Rossoblù, via alla programmazione del calciomercato per il suo Bologna

Pubblicato

il

Vincenzo Italiano firma il contratto, conferenza stampa (©Bologna Fc 1909)

Erano appena scoccate le 10 quando, ieri mattina, Vincenzo Italiano ha messo piede dentro il Centro Tecnico “Niccolò Galli” insieme al suo agente e al suo avvocato: poche ore dopo, l’ufficialità. L’ex-Viola è ufficialmente il nuovo allenatore del Bologna. Una giornata lunga, dove Italiano e la dirigenza Rossoblù hanno già avuto un primo confronto su come impostare il lavoro e quello che verrà: il calciomercato del Bologna.

Italiano-Bologna: contratto e cifre, staff rivoluzionato

Il Bologna è pronto a scrivere un nuovo capitolo della propria storia, e ha deciso di farlo con Vincenzo Italiano. Il tecnico nativo di Karlsruhe si è legato ai Rossoblù con un contratto di due anni, fino al 2026, per una cifra complessiva intorno ai 2,5 milioni netti a stagione. Italiano, in quel di Casteldebole, porterà anche tutto il suo staff al completo.

Gli unici due “collanti” potrebbero essere i preparatori Prandelli e Aiello, rimasti a Bologna proprio perché dipendenti del club, e non facenti parte dello staff di Motta. Per il resto, Italiano sarà affiancato dal vice Daniel Niccolini, Stefano Firicano (match analyst), Marco Tur (collaboratore tecnico), Ivano Tito, Piero Campo, Mirko Balestracci (preparatori atletici). Sui preparatori dei portieri il nodo è ancora da sciogliere: potrebbe rientrare Bucci dal Montreal.

Calciomercato Bologna, ora si parte

Ovviamente, nel lungo e intenso incontro di ieri, si è parlato anche di quello che sarà il futuro del Bologna. Giovanni Sartori e Vincenzo Italiano avevano già lavorato insieme: quando il DG era al Chievo, l’attuale tecnico era uno dei suoi giocatori. Gli obiettivi sono stati fissati, e quindi via alla programmazione del calciomercato del Bologna: Italiano tornerà in città la prossima settimana, ma il lavoro prosegue a distanza.

Il modulo, come detto più volte, non varierà dai già noti 4-3-3 e 4-2-3-1, per dare continuità. Karlsson, cercato proprio dalla Fiorentina a gennaio, potrebbe trovare molto più spazio. È però il momento dei rinnovi: De Silvestri e Lykogiannis. Se per il primo sembra essere vicino, per il greco l’opzione prevista da contratto scade il 15 giugno.

Fonte – Marcello Giordano, Il Resto del Carlino

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

1 Commento

1 Commento

  1. stefano montanari

    7 Giugno 2024 at 13:07

    Il 7 giugno 1964 era il giorno del mio 15° compleanno. Quel giorno ero a Roma, e il Bologna vinceva quello che, temo, rimarrà per lunghissimo tempo l’ultimo scudetto. Ora ci ritroviamo con una squadra in via di smantellamento, con un allenatore che non ha mai vinto nemmeno il torneo di rubamazzo, con il vecchio allenatore che, dopo aver disputato le ultime due partite in un modo su cui Andreotti avrebbe pensato male ma ci avrebbe beccato (a 15 minuti dalla fine vinci 3-0 e la seconda difesa d’Italia becca 3 gol in 8 minuti; poi va a Genova e ne prende 2 da una squadra in pantofole) se ne va senza salutare e maneggia per portarsi via i bocconi migliori (attenti alla Torre Asinelli!) da portare alla squadra con cui si disputava, doverosamente perdendo, il terzo posto in classifica. La società lascia partire le prime scelte, e quando cucini con ingradienti dubbi, devi solo incrociare le dita. Che tristezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *