Seguici su

Bologna

Il Resto del Carlino – Thiago Motta e la crisi offensiva rossoblù

Pubblicato

il

Bologna Fc 1909


Poca incisività e conclusioni in rete: è questo il rebus da sciogliere che i rossoblù pongono a Thiago Motta. Se da una parte c’è il confortante dato delle reti subite, che dopo il clean sheet di lunedì sera pone il Bologna tra le squadre con meno gol subiti di questa Serie A (solo Inter e Juventus hanno fatto meglio), da un’altra c’è l’esiguo conteggio dei gol.

Crisi offensiva

Sono passati ormai 360 minuti di gioco in questa nuova stagione di campionato e i rossoblù hanno totalizzato solamente tre reti, un dato troppo basso per non porre Motta in allarme. In 4 partite solo Udinese, Cagliari ed Empoli hanno fatto peggio. In questa crisi realizzativa c’entra sicuramente il gran numero di nuovi ingressi nella rosa: Motta ha evidentemente ancora bisogno di tempo per comprendere meglio i suoi nuovi giocatori per poterne così esaltare le qualità migliori. Se è vero che Zirkzee ha della buona offensività non è certamente ai livelli di un Arnautovic, che puntava la porta con una grinta e una convinzione che sembra ancora mancare all’olandese. Tra i rifinitori in area avversaria Motta però non ha tanta altra scelta: c’è Ndoje, autore di 10 reti in 89 partite con il Basilea e lo svedese Karlsson che fa un po’ meglio all’Az Alkmaar, 46 gol in 123 partite.

Orsolini, Ferguson e Posch

Come già col Cagliari anche con gli scaligeri di lunedì sera Orsolini non ha brillato. Anche a lui però serve ancora tempo per recuperare la giusta forma, avendo saltato gran parte della preparazione estiva. Se l’Orso, autore di 11 gol lo scorso campionato appare indietro di condizione, stessa cosa si può dire di Ferguson e Posch, anche loro decisivi in più momenti della scorsa stagione (rispettivamente 7 e 6 reti).

Questione Saelemaekers

Un rientro di Alexis Saelemaekers potrebbe aiutare a sbrigare questa problematica: oggi, con la ripresa del lavoro, si scoprirà se il belga potrà essere utilizzato contro il Napoli.

 

Fonte: Massimo Vitali, Il Resto del Carlino

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *