Seguici su

Bologna

Spalletti osserva Calafiori: «È una certezza, è pronto per la Nazionale»

Pubblicato

il

Fonte immagine: Damiano Fiorentini/1000cuorirossoblu.it


Non è un segreto per chi guarda da vicino e con attenzione le partite del Bologna, Riccardo Calafiori è diventato un titolare inamovibile della difesa rossoblù a suon di grandi prestazioni. Un rendimento al di sopra delle attese da difensore centrale, per lui che è uscito dal settore giovanile della Roma come terzino sinistro. Riccardo così è diventato titolare della Nazionale under 21, e ora è finito sotto la lente d’ingrandimento del CT della Nazionale, Luciano Spalletti.

Spalletti osserva Calafiori per la sua Nazionale

Il commissario tecnico nei prossimi mesi dovrà cominciare a riflettere sulle convocazioni per l’Europeo, e in queste valutazioni al di là dei “senatori” della sua Nazionale, dovrà necessariamente conto dello stato di forma di tutti i convocabili. Uno di questi è proprio Calafiori, come tra le righe ha confermato Spalletti stesso ieri, ospite a RaiDue. Nel corso dello Speciale di RaiSport “Un anno di Sport”: «Calafiori ormai è una sicurezza. Può giocare sia da centrale che a sinistra. È pronto per la Nazionale». Il segno tangibile che Spalletti osserva da vicino le prestazioni di Calafiori che, chissà, a marzo potrebbe anche essere sperimentato nel prossimo giro di convocazioni.

L’abbondanza

C’è però un “grande” problema, la Nazionale in questo momento ha grande abbondanza di difensori centrali mancini. Certo, Calafiori è un giocatore con un ottimo piede e duttile e soprattutto tra i centrali mancini a disposizione di Spalletti, è certamente quello più abituato a giocare in una difesa a quattro. Bastoni, Acerbi e Buongiorno sono tutti centrali mancini, prevalentemente abituati a giocare in una linea a tre e non adatti come terzini di fascia. Il CT azzurro dovrà anche fare i conti con questa insolita situazione tecnico-tattica prima di provare anche Calafiori in azzurro. Intanto, il numero 33 romano è nei radar della Nazionale e presto potrebbe arrivare anche la chiamata tanto attesa, Riccardo deve solo continuare con questo impegno e questa dedizione.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv