Seguici su

Bologna

The Duel – Dominguez vs. Haas

Pubblicato

il


Dopo il pareggio contro il Genoa di ieri sera (che, per come è arrivato, ha lasciato parecchio amaro in bocca al Bologna), è tempo di pensare già alla prossima sfida di campionato, in programma domenica alle 15 a Empoli.
Per i rossoblù si prospetta un’altra gara nella quale non si può sbagliare, visto anche il periodo di difficoltà che al momento sta vivendo la squadra toscana, neopromossa in Serie A.
Servirà però tanta concentrazione, perché l’Empoli è sì inferiore al Bologna, ma ha trame di gioco interessanti e da non sottovalutare.

Ad ogni modo, Empoli-Bologna vedrà sfidarsi anche due centrocampisti interessanti, quali Nicolas Dominguez da una parte e Nicolas Haas dall’altra.
Solo due anni di differenza tra i due giocatori: classe ’98 l’argentino, classe ’96 lo svizzero.
Centrocampisti con caratteristiche in comune, ma anche con qualche differenza.
Dominguez può ricoprire sia il ruolo di centrale di centrocampo, sia il ruolo di mediano, ed esprime il meglio di sé in un centrocampo a 3, ma riesce a destreggiarsi bene anche in un centrocampo a due come quello del Bologna. 
Lo stesso Haas si esprime bene nel centrocampo a 3 di Andreazzoli, ma soprattutto ha dimostra di saper essere molto duttile.
Dominguez, ormai al suo terzo anno nel Bologna, sta finalmente ingranando la marcia, e sta dimostrando di poter dire la sua in Serie A, sia in fase di ripiego, ma soprattutto in fase offensiva, dove riesce a mostrare tutte le sue buone qualità con i piedi. Difficilmente Sinisa potrà rinunciare a lui d’ora in avanti, nonostante l’anno scorso l’argentino abbia avuto sempre ballottaggi con Svanberg. 
Haas sembra ormai essere insostituibile per l’Empoli, avendo già collezionato 34 presenze in appena un anno.

Partendo dalle caratteristiche che hanno in comune questi due giocatori, si vede come entrambi siano molto forti nei contrasti. 
Dominguez, in questo inizio di campionato, ha un media di 3,8 contrasti vinti a partita, mentre Haas ha una media di 3. 
Due giocatori che non hanno paura di gettarsi nei contrasti e che sanno come far valere la propria fisicità. Questo, a volte, li porta per forza di cose a dover commettere fallo, per questo capita ai due di dover rimediare cartellini, soprattutto Dominguez. 
Il centrocampista del Bologna molto raramente perde palla, a differenza di Haas, che qualche svarione lo commette.
Sia l’argentino sia lo svizzero sanno essere precisi nei passaggi per i compagni, specialmente Dominguez (media di precisione che si aggira intorno all’84%).
Tutti e due prediligono sempre passaggi lunghi, e Dominguez molto spesso riesce anche a fornire importanti assist per i compagni di attacco: media di 2,8 passaggi lunghi per lo svizzero, media di 2,2 per l’argentino.

Una differenza importante tra i due riguarda i duelli aerei, nei quali Dominguez eccelle, con una media di duelli aerei vinti a partita di 2,8; mentre Haas in questo non riesce ad imporsi.
Sicuramente l’argentino è più propenso alla fase offensiva, ma in questi ultimi due anni ha saputo perfezionare molto bene anche la fase difensiva, imparando a spazzare via i palloni e a respingerli con criterio. In queste due caratteristiche è probabilmente uno dei migliori della squadra, soprattutto quando c’è bisogno di mantenere un risultato.  
L’argentino è diventato molto bravo anche nell’intercettare i passaggi degli avversari, e dalle sue giocate spesso scaturiscono contropiedi pericolosi.
Tutte caratteristiche in cui Dominguez prevale nettamente su Haas, ma non bisogna comunque correre il rischio di sottovalutare questo giocatore e in generale l’Empoli.

Si, perché il rischio di gare di questo tipo è sottovalutare l’avversario. Tuttavia, il Bologna ha un allenatore che riesce sempre a mantenere alta la concentrazione, motivo per cui è molto improbabile che i rossoblù arrivino a Empoli con un atteggiamento spavaldo.

Ad ogni modo, domenica conta solo vincere, il come viene in secondo piano.
Parola al campo.

(Fonte: Whoscored)

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv