Seguici su

Bologna

Tour De France: la volata della sesta tappa se l’aggiudica Groenewegen

La sesta tappa del Tour De France vede un arrivo in volata tra Philipsen e Groenewegen: è l’alfiere della Jayco-Alula a spuntala

Pubblicato

il

Dylan Groenewegen (© Tour De France)
Dylan Groenewegen (© Tour De France)

La volata della quinta tappa di questo Tour De France è ancora negli occhi di tutti: Mark Cavendish fa 35 in carriera, entrando così di diritto nella storia. Ma oggi si prosegue, altra tappa per i velocisti quella che va da Mâcon a Dijon. 163,5 km, con un solo GPM: altro arrivo in volata?.

Tour De France: subito il GPM a Abrahamsen, TV a Philipsen

Al via di questa sesta tappa del Tour De France non vede lo spartito degli scorsi giorni, come preventivato: gruppo unito verso il GPM di Col du Bois Clair. A 155 km dal traguardo, è la maglia a pois Jacob Abrahamsen a prendersi l’unico Gran Premio della Montagna odierno.

Lo stesso Abrahamsen aveva allungato con Zingle, prendendo circa 1′ dal gruppo degli inseguitori, che vede tra le prime file la UAE della maglia Gialla Tadej Pogacar. A 135 dalla fine, i due fuggitivi rientrano in gruppo e poco dopo ecco il Traguardo Volante: è Jasper Philipsen a transitare in testa.

Il vento fa la sua parte

Il gruppo prosegue la sua corsa compatto, e uno dei motivi è molto semplice: il vento. Sul percorso odierno del Tour le raffiche di vento laterali preoccupano un po’ tutti, in vista di quello che potrebbe essere l’andamento della tappa, e anche per questo motivo ancora nessuno ha tentato una fuga solitaria, quando sono 100 i km mancanti.

Il primo “big” ad andare in difficoltà è proprio Mark Cavendish, che perde circa 1′ dal gruppo. Si creano due gruppi differenti, per un ritmo molto alto tenuto soprattutto dalla Visma, anche se a 70 km dalla fine sembra andarsi a ricompattare. A 50 km dal traguardo si registrano una caduta in gruppo, dove è protagonista proprio la maglia a pois Abrahamsen.

La volata porta il nome di

Il gruppo viaggia compatto verso la fine dalla tappa. Le mosse decisive per le squadre dei velocisti partono solamente a 10 km dalla fine, quando Astana e Israel Premier Tech provano ad alzare il ritmo in capo al plotone. Van den Berg è vittima di una caduta, tagliando così fuori dai giochi l’EF per un’eventuale vittoria di tappa. Tutto si decide nell’ultimo km: i due a giocarsi la vittoria sono Philipsen e Groenewegen. I due alfieri arrivano appaiati sulla linea del traguardo, e al fotofinish è Dylan Groenewegen ad avere la meglio, prendendosi la sesta vittoria in carriera al Tour De France.

Classifica di Tappa

  1. Dylan Groenewegen (Team Jayco Alula) in 3h31’55”
  2. Jasper Philipsen (Alpecin-Deceuninck) s.t
  3. Birman Girmay (Intermatché-Wanty) s.t
  4. Fernando Gaviria (Movistar Team) s.t
  5. Phil Bauhaus (Bahrain Victorious) s.t
  6. Arnaud De Lie (Lotto Dstny) s.t
  7. Wout Van Aert (Team Visma-Lease a Bike) s.t
  8. Arnaud Demare (Arkea-B&B Hotels) s.t
  9. Alexander Kristoff (Uno-X Mobility) s.t
  10. Pascal Ackermann (Israel Premier Tech) s.t

Classifica Generale

  1. Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) in 26h47’19”
  2. Remco Evenepoel (Soudal Quick-Step) a 45″
  3. Jonas Vingegaard (Team Visma-Lease a Bike) a 50″
  4. Juan Ayuso (UAE Team Emirates) a 1’10”
  5. Primoz Roglic (Red Bull-Bora-Hansgohe) a 1’14”
  6. Carlos Rodriguez (INEOS Grenadies) a 1’16”
  7. Mikel Landa (Soudal Quick-Step) a 1’32”
  8. Joao Almeida (UAE Team Emirates) a 1’32”
  9. Giulio Ciccone (Lidl-Trek) a 3’20”
  10. Egan Bernal (INEOS Grenadies) a 3’21”
  • Maglia a pois: Jonas Abrahamsen (Uno-X Mobility)
  • Maglia verde: Birman Girmay (Intermatché-Wanty)
  • Maglia bianca: Remco Evenepoel (Soudal Quick-Step)

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv