Seguici su

Calcio

Euro 2024, Spagna-Italia 1-0: sfortunato autogol di Calafiori

Azzurri mai realmente in partita. Spagna Italia finisce 1-0 a causa di uno sfortunato autogol di Calafiori.

Pubblicato

il

Riccardo Calafiori Euro2024
Riccardo Calafiori, sfortunato protagonista di Spagna-Italia con un autogol (©x.com @azzurri)

Spagna-Italia si è trasformata in un incubo per gli azzurri. Il gol spagnolo è frutto di una sfortunata deviazione di Calafiori, ma le furie rosse hanno dominato in lungo e in largo.

Le formazioni iniziali di Spagna-Italia

Entrambi i ct hanno scelto la via della continuità, dopo le vittorie nei rispettivi match inaugurali. Spalletti ha deciso addirittura di confermare in toto gli undici scesi in campo nella vittoria per 2-1 contro l’Albania. Modulo 4-2-3-1 e seconda consecutiva da titolare per il difensore del Bologna Riccardo Calafiori.

Luis de la Fuente, ct della Spagna, ha confermato invece 10 giocatori su 11. L’unico cambio è rappresentato dall’inserimento di Laporte al posto di Nacho in difesa. Gli iberici sono quindi scesi in campo con il loro solito 4-3-3.

Primo tempo: tanta Spagna, tre belle parate di Donnarumma

Le furie rosse partono subito molto bene. Un ispiratissimo Nico Williams, al minuto 2, sfonda sulla sinistra e mette in mezzo un bel pallone per Pedri, il suo colpo di testa a botta sicura viene messo in angolo da Donnarumma. Lo stesso Williams al 10′ mette fuori da ottima posizione, sempre di testa, dopo un bellissimo cross di Morata.

Gli azzurri provano a reagire con qualche ripartenza, ma non sono mai realmente pericolosi. Intanto la Spagna continua ad attaccare e Donnarumma è costretto di nuovo agli straordinari in altre due occasioni. Prima è bravo in uscita bassa su Morata, dopo un buono spunto di Yamal, poi vola quasi all’incrocio per mettere in angolo il bel tiro dalla distanza di Fabian Ruiz.

Primo tempo abbastanza nervoso con due ammonizioni per proteste, una per parte. Per l’Italia la vittima è lo stesso Donnarumma, in casa Spagna il giallo se lo prende Rodri.

Secondo tempo: la Spagna trova il meritato vantaggio e vince

Spalletti opta subito per due sostituzioni. Dentro Cristante e Cambiaso, fuori Jorginho e Frattesi, con Chiesa che viene spostato sulla fascia sinistra. L’inizio della ripresa rispecchia l’andamento della prima frazione. Un paio di errori in disimpegno intervallati da una grande occasine per Pedri, che calcia fuori a botta sicura da posizione ravvicinata.

Al minuto 55 arriva il meritato vantaggio spagnolo. Ennesima azione che si sviluppa dalla sinistra, con Nico Williams che mette un cross teso in mezzo, il tocco di Donnarumma fa rimbalzare la palla addosso a Calafiori, è autogol. Continuano a fioccare le occasioni per la Spagna: prima Cambiaso salva sulla linea un colpo di testa di Le Normand, poi Yamal sfiora l’incrocio dei pali con un tiro a giro.

Il primo lampo azzurro arriva al 65′. Cristante recupera palla sull’out di destra e la crossa in mezzo, non riesce a intervenire il neo entrato Retegui sul primo palo. Al minuto 71, il solito Nico Williams colpisce la traversa con un bel tiro a giro. La partita scorre senza grossi scossoni fino ai minuti di recupero, quando Donnarumma compie altre due parate su Ayoze Perez e l’Italia tenta un’inutile reazione di orgoglio. Ora gli azzurri si giocheranno la qualificazione contro la Croazia.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv