×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 48

RS-CORRIERE DELLA SERA:Bologna e Chievo a confronto- 10 gen.-

Scritto da  Gen 10, 2013

Anche se la distanza di classifica parla di soli 6 punti, la differenza fra il piccolo quartiere scaligero ( Chievo appunto ) e la città si può misurare in chilometri e chilometri ( di calcio).

In questo articolo a firma Francesca Blesio, si prova a compiere un'analisi sul "fenomeno" Chievo , che ormai da anni viene gestito, da un ottimo imprenditore ( Luca Campedelli, campo alimentare dolciario) che anno dopo anno ha portato la sua squadra ad ottenere sempre, e con grande tranquillità, l'obiettivo prefissato della salvezza. Quindi parlare di favola Chievo sembra alquanto ingeneroso, mentre è bene raccontare di una società e struttura consolidata con a capo poche ma compenti dirigenti: in primis quel Giovanni Sartori, ds, che probabilmente è il vero artefice di questo piccolo ma significativo capolavoro. Se pensiamo inoltre che il signor Giovanni, fine intenditore di calcio, è in organico al Chievo fin dal 1992, possiamo capire come la parola programmazione sia di casa nella società veronese. Se fosse mai possibile un paragone con la Nostra società, è giusto dire come, solo negli ultimi 5 anni, il Bologna ha cambiato 4 Direttori Sportivi (Salvatori, Longo, Bagni e Zanzi) con annesse complicazioni di gestione e pianificazione. Ma non solo: se confrontiamo i due monti ingaggi , notiamo quella minima differenza di oltre 13 milioni a favore clivensi, che fanno del Chievo una società sana e in linea con tutti i fair play finanziari di questo mondo calcistico. Questi numeri hanno, nei corso degli ultimi campionato, dato ragione alla società del presidente Campedelli, facendo la finire  regolarmente davanti al Bologna, che per il piccolo quartiere di Verona,  è come  vincere un suo personalissimo scudetto.
Alla base di tutto questo successo imprenditoriale sportivo c'è una filosofia molto semplice: si vende poco e bene, si compra con i soldi delle cessioni in maniera oculata e con competenza.
E da oltre 20 anni Chievo può andare fiera dei risultati calcistici, grazie anche a questo ottimo modo di pensare, ragionare, costruire e, permettete i, sognare.
Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 23:43