Intervista ad Adailton: "Il Bologna può giocarsela con l'Inter, Palacio è un fenomeno..."

Scritto da  Nov 02, 2019

 

 

Quest'oggi ritorna il campionato ed è subito Bologna contro Inter: la squadra di Mihajlovic, dopo il passo falso contro il Cagliari, ha l'arduo compito di rifarsi contro la compagine interista. Dall'altra parte la squadra di Antonio Conte non vuole perdere terreno nei confronti della Juventus, impegnata questa sera nel derby contro il Torino. Proprio in occasione del match tra felsinei e milanesi abbiamo sentito l'ex calciatore rossoblù Adailton, che ci ha dato il suo parere sulla gara di oggi.

Buongiorno Adailton, oggi il Bologna è atteso da una gara molto difficile: secondo lei potrà ambire ad un buon risultato?

"Credo che il Bologna in questo momento possa giocarsela con tutte le squadre, anche con quelle di alto spessore. Il gruppo ha acquisito una grande consapevolezza nel gioco, quindi son convinto che oggi possa ottenere un buon risultato".

Come giudica questa partite iniziale di stagione rossoblù?

"In questa prima parte il Bologna ha convinto tutti: ha un sistema di gioco collaudato, Mihajlovic ha dato un'impronta forte alla squadra e i risultati si vedono. Quest'anno il campionato è molto più difficile rispetto gli scorsi anni, quindi le difficoltà sono sempre più alte; la società però è solida, quindi ci sono buoni auspici per fare ottime cose anche in futuro".

Cambierebbe qualcosa nella formazione ideale di Sinisa?

"Quando non vivi giornalmente gli allenamenti e tutto il resto è molto difficile decidere. Credo che il mister in questo periodo abbia fatto le scelte migliori e i risultati si sono visti, i giocatori stanno avendo continuità ed è giusto che giochi chi dà garanzie all'allenatore. Sono poi convinto che piano piano verranno inseriti anche altri giocatori".

Un commento sull'inizio stagione di Palacio?

"Rodrigo per me è straordinario, ci si dimentica della sua età perché quando gioca non la fa pesare. Ha ancora entusiasmo, ha forza fisica e classe. Per me è uno dei giocatori più importanti del Bologna e sono sicuro che sarà un punto fermo per la squadra fino alla fine della stagione".

Quest'anno quali potrebbero essere gli obiettivi del Bologna?

"Il Bologna deve pensare partita dopo partita, senza progetti a lungo termine. La squadra si sta ben strutturando e non deve bruciarsi, si deve trovare ancora continuità per riuscire a raggiungere alti obiettivi. Tra qualche anno si potrebbe ambire ad un posto in Europa, quest'anno è un po' presto perché ci sono tante squadre. Ora è giusto pensare piano piano, poi a fine campionato si tireranno tutte le somme".

Grazie mille per la disponibilità.

"Grazie a lei".

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultima modifica il Sabato, 02 Novembre 2019 09:32
Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000 Cuori Rossoblu ha scritto per Mondoprimavera e Jzsportnews.com. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato, Vocegiallorossa e Numero-Diez. Ha partecipato l'anno scorso al Workshop di Giornalismo sportivo a Bologna, che ha visto docenti come Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca il più possibile di raccontare il lato romantico dello sport, con storie che possano far emozionare.