Seguici su

Bologna

Calciomercato Bologna – Ore calde per Holm, poi Ioannidis se saluterà Zirkzee

La giornata di Holm, poi Gosens e le decisioni di Zirkzee che porterebbero a Ioannidis

Pubblicato

il

Sartori con Fenucci e Saputo (©Bologna FC 1909)
Sartori con Fenucci e Saputo (©Bologna FC 1909)

La dirigenza felsinea lavora su più fronti, da quelli legati alle conferme del blocco Champions fino ai nuovi innesti per Vincenzo Italiano. Il calciomercato del Bologna però dovrebbe ufficialmente sbloccarsi in entrata con l’arrivo di Holm, poi potrebbero esserci novità su Ioannidis.

L’incontro per Holm

Titolare o riserva? Ancora non è certo quello che sarà il ruolo di Emil Holm nelle gerarchie rossoblù, certo è che Italiano gradisce i terzini di spinta come lo svedese. Oggi ci sarà l’incontro con lo Spezia per per il classe 2000, con cui la società di Saputo ha già trovato un accordo, dovrebbe essere quindi una formalità l’incontro odierno per poi arrivare alla fumata bianca.

I punti di confronto riguardano la possibilità di pagare tutto ora, valutazione tra i 6 e i 7 milioni o se inserire un obbligo di riscatto. Da valutare anche l’opzione che potrebbe includere un prestito di Raimondo nella trattativa, il classe 2004 piace ai Liguri.

Nonostante l’interesse di squadre come Juventus e Inter, l’accordo che dovrebbe dare a Holm la sua maglia del futuro rimane quello con il Bologna, dove potrà trovare spazio viste le tre competizioni. Nel suo ruolo c’è già Posch che al momento non è incedibile ma neanche in attesa di partire, l’alternanza tra l’Austriaco e lo Svedese sarebbe un punto di forza della nuova rosa.

Le volontà su Gosens

Il Bologna vuole l’ex Atalanta, continuano i dialoghi con l’Union Berlino che chiede però 10 milioni. Cifra che i rossoblù non sono disposti a spendere ma c’è un alternativa legata all’obbligo di riscatto che la società felsinea è disposta ad accettare per garantirsi le prestazioni del classe ’94 tedesco.

Zirkzee – Ioannidis

In avanti il desiderio del Bologna rimane quello di confermare Joshua Zirkzee, ora però il Manchester United sembra fare sul serio. I Red Devils sarebbero pronti a pagare la clausola di 40 milioni e a differenza del Milan non sono spaventati da 15 milioni di commissioni richiesti dall’agente Kia Joorabchian. L’Olandese però sembra voler attendere la fine dell’Europeo, competizione in cui non ha ancora esordito ed è stato convocato solamente in un secondo momento dal tecnico degli Orange.

Nel momento in cui Joshua dovesse effettivamente salutare Bologna la prima opzione di Sartori &Co. rimane Fotis Ioannidis del Panathinaikos. Il nativo di Atene classe 2000, ha chiuso l’ultima stagione mettendo a segno 23 reti (di cui 5 in Europa League) e 9 assist.

Con il giocatore il Bologna avrebbe già trovato un accordo, ma i verdi di Atene hanno rifiutato una prima offerta da 18 milioni. I felsinei non si faranno intimorire e il secondo tentativo al rialzo verrà fatto fino ad un massimo di 22/23 milioni più bonus. 

Fonte: Luca Bertolotti – La Repubblica

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *