Seguici su

Bologna

Corriere di Bologna – Un errore che costa caro, il rosso di Bonifazi cambia la gara, troppa fiducia e ingenuità non pagano

Pubblicato

il

Bologna Fc

Prestazione amara per il difensore rossoblù che dopo 41 minuti deve abbandonare la partita per un doppio giallo. Troppo opaco fin qui per il costo sostenuto in estate dalla società

Passa tutto da quel momento. Prima il palo di Orsolini e pochi secondi dopo il fallo avventato di Bonifazi che porta al secondo giallo e quindi all’espulsione. Sono passati esattamente 19 secondi tra una e l’altra azione, pochissimo tempo ma abbastanza perché si creassero due situazioni che hanno cambiato le sorti della partita. Dopo l’entrata di Bonifazi su Torreira Mihajlovic si gira verso la panchina con le mani appoggiate sulla protezione dando un paio di testate abbastanza simboliche. Intanto Kevin sul campo cercava di giustificarsi con l’arbitro dicendo che non poteva vedere il giocatore arrivare, ma Sacchi lapidario risponde: “Se non lo vedi non è colpa mia. Era partito, l’hai steso”. Affermazione giustissima, anche Soriano a malapena contesta la decisione del direttore di gara, così come Medel che vedendo il fallo allarga immediatamente le braccia avendo già intuito la fine di quell’azione. Un gesto ingenuo. La palla l’aveva il Bologna perché dopo il palo Milenkovic l’aveva spazzata via e Hickey l’aveva ripresa passandola a Schouten che va da Bonifazi. Si era aperto uno spiraglio per il passaggio a Medel ma l’ex difensore del Torino, come spesso ha dimostrato si fida un po’ troppo dei suoi messi e sulla pressione di Nico Gonzalez si allunga il pallone e arriva il centrocampista viola a toglierla, ma la frittata è già stata fatta.

La presunzione dovuta alla grande fiducia che ripone nel suo fisico è uno dei limiti del difensore rossoblù, come aveva già sottolineato Mihajlovic tempo fa: “Mi piace però a volte si fida troppo dei suoi mezzi e fa la c……”. Di fatto a questo giro Sinisa dopo la gara non ha giustificato quanto fatto dal suo giocatore: “Dopo l’espulsione di Kevin è diventato tutto più difficile. Lo abbiamo fatto giocare pur essendo rientrato dal Covid col primo allenamento svolto venerdì: sapevamo quanto potevamo rischiare, ma non c’erano altre soluzioni perché Binks da braccetto di sinistra va in difficoltà e non sposto Medel da là dietro. In campo ci sta di andare in difficoltà ma devi saperla gestire e Bonifazi ha già fatto molte stagioni in A: si fida troppo del fisico e della tecnica che ha, deve migliorare ed essere più umile. Quell’espulsione è una c……”.

Un grosso errore che nel bilancio del primo tempo al Franchi pesa considerato anche gli altri commessi. Non è la prima volta per Bonifazi. L’ingenuo rigore concesso al Genoa al 90’ o i disastri di Empoli con l’autogol e le varie distrazioni. In estate è arrivato dalla Spal per 6,5 milioni con un quadriennale da un milione per il giocatore. Un azzardo considerato che in una difesa a quattro non aveva mai giocato, ma non sta fruttando nemmeno ora che la difesa del Bologna è impostata a tre, quella in cui sa muoversi meglio.

Fonte: Corriere di Bologna – Alessandro Mossini

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv