Seguici su

Calcio

Radio Euro2024 – Spagna-Italia: oggi la scelta a centrocampo, le parole di Spalletti

Ieri altre prove tattiche in vista di Spagna-Italia, secondo match di Euro2024: Spalletti oggi in conferenza, nel pomeriggio l’allenamento

Pubblicato

il

Luciano Spalletti in allenamento a Euro2024 (© FIGC)
Luciano Spalletti (© FIGC)

Siamo alla vigilia della partita più attesa di questo Euro2024 per l’Italia. Giovedì sera alle 21, a Gelsenkirchen, sarà Spagna-Italia. Sicuramente la partita più dura di questo girone per gli Azzurri, che però vedono anche la possibilità, in caso di risultato positivo, di fare un passo molto importante. Oggi l’ultimo allenamento, in conferenza stampa ha parlato il CT di questa Nazionale, Luciano Spalletti.

Euro2024, Italia, oggi la scelta: stesso 11 o spazio a Cristante?

Ieri, in quel di Iserlohn, è andato in scena il terzo allenamento di questa settimana “corta” in vista di Spagna-Italia, secondo match di Euro2024. Il CT Luciano Spalletti, come al solito coadiuvato dal suo staff, ha proseguito sulla falsariga degli allenamento precedenti, impostando un lavoro tattico per gli Azzurri.

Spalletti lavora sull’idea di schierare Cristante in mezzo al campo e oggi, nell’allenamento della viglia, scioglierà i suoi dubbi. L’alternativa, che in realtà rimane l’opzione principale, è quella di schierare lo stesso undici visto in campo contro l’Albania nella gara d’esordio. Il modulo, in ogni caso, sarà sempre il 4-2-3-1: chi tra Pellegrini, Frattesi e Cristante sarà in campo? In tre per due posti, possiamo dire.

Italia, le parole di Luciano Spalletti

L’ultimo allenamento prima della rifinitura di domani è previsto sempre per le ore 17. Nel primo pomeriggio, invece, era prevista la consueta conferenza stampa giornaliera, e oggi, a poco più di 24 ore dal match, è tornato a parlare il CT, Luciano Spalletti. Il tecnico di Certaldo ha parlato così della Spagna: «Loro hanno tutto da un punto di vista di caratteristiche individuali e di squadra. Dovranno essere più alti i tempi di reazione nostri, il ritmo è quello. Secondo me con la Croazia hanno vinto perché loro picchiano sempre allo stesso modo e appena la Croazia ha avuto delle pause loro sono entrati dentro. Noi dobbiamo essere bravi a mantenere sempre lo stesso livello».

Ancora Spalletti: «Bisogna riuscire a trovare equilibrio non solo a livello tattico. Dieci calciatori che dribblano non si possono sostenere, Yamal è più bravo a fare quello ma ha meno disponibilità quando deve ripiegare. Bisogna saper fare entrambe le fasi. Dobbiamo mettere a posto delle cose ma siamo sulla buona strada, perché abbiamo preso qualche ripartenza di troppo, se ci metto anche le qualificazioni. Poi oltre al singolo e l’individualità c’è la squadra, poi se uno ha l’accelerazione con massimo 34 e gli altri 29, loro hanno tempi di reazione inferiori. Se saremo bravi penseremo a cosa fare nell’uno contro uno».

Come detto in precedenza, domani sarà giorno di rifinitura al mattino, mentre alla sera sarà solo Spagna-Italia: appuntamento alle 21.

Fonte – Sky Sport

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv