Seguici su

Motor Valley

La prima edizione di Lamborghini Arena ispira e fa sognare

La prima edizione di Lamborghini Arena è stato un evento che ispira e fa sognare. Un appuntamento che merita di essere riproposto.

Pubblicato

il

La parata di Lamborghini durante l'evento Lamborghini Arena
La parata delle Lamborghini a Imola | Lamborghini

Durante lo scorso weekend si è scritta la storia per Automobili Lamborghini e l’Autodromo di Imola. La prima edizione di Lamborghini Arena ha visto una grande partecipazione di appassionati e di clienti del marchio, che hanno affollato l’impianto imolese. 6.000 presenze e circa 380 Lamborghini in pista per la grande parata di domenica, per un momento molto suggestivo e coinvolgente.

Nella due giorni dedicata alla Casa di Sant’Agata Bolognese lo spettacolo si è svolto sia dentro che fuori dalla pista: nel paddock la celebrazione del marchio è stata a 360 gradi, esaltando il lifestyle del brand e facendo toccare con mano agli appassionati lo stile Lamborghini, icona del passato, del presente e del futuro.

Spettacolo dentro e fuori dalla pista

Lungo i 4909 metri del saliscendi romagnolo, hanno sfrecciato le Huracán Super Trofeo EVO2, con i piloti impegnati nei test in vista dell’inizio del campionato Super Trofeo Europa in programma tra due settimane proprio a Imola, le Lamborghini stradali e le esclusivissime Essenza SCV12, che hanno inaugurato la stagione di track days dedicati all’hypercar bolognese da 830 cv.

Dietro ai box, prendeva posto la tauromachia su ruote fatta evento, con i modelli Lamborghini più recenti, come la Revuelto e la concept car Lanzador, presentate entrambe nel sessantesimo anno di attività dell’azienda. Grande attenzione è stata rivolta anche alla Lamborghini SC63, che correrà nel WEC a Imola dal 19 al 21 aprile e alla Lambo V12 Vision Gran Turismo, la prima virtual car della storia del marchio ideata per il videogioco Gran Turismo.

Lo sguardo è stato rivolto anche al passato, con l’esposizione di una Diablo VT Roadster, gialla con interni Nero Torpedo del 1998, appena certificata, e di un esemplare di Lamborghini 291 di Formula 1, a cura del Polo Storico.

Il parcheggio dedicato ai clienti Lamborghini ha poi lasciato senza fiato gli appassionati, che avevano la possibilità di ammirare i tanti modelli del Toro di ieri e di oggi, nelle più disparate edizioni, configurazioni e personalizzazioni.

Lamborghini Arena, un’esperienza che ispirazionale

Tra gli addetti ai lavori la sensazione è che si fosse all’interno di una “puntata zero” di una nuova manifestazione. La prima edizione di Lamborghini Arena ha dato l’idea di essere un evento sì unico, ma ripetibile periodicamente e con una grandissima potenzialità. Lamborghini è un brand che ha un’appeal inimitabile in tutto il mondo dell’automobilismo, con tratti distintivi che lo caratterizzano e lo differenziano da ogni altro competitor.

Per farmi capire, mi piacerebbe che tutti voi avreste l’opportunità di guidare una Lamborghini per le strade aperte alla circolazione e vedere le reazioni delle persone al passaggio di un’auto del Toro, dai bambini alle persone anziane. Solo così si può comprendere l’“impatto Lamborghini” su ogni persona.

Non è solo un marchio di automobili di lusso, ma è uno stile che colpisce. Non con semplicità, certamente, ma con ricerca ed elegante sofisticazione.

Ecco, tutto questo merita di essere vissuto anche dalle persone che non possono possedere un’auto del genere, ma che possono solamente sognarla. Attraverso questi eventi, qualcuno può continuare a immaginarsi su una Lamborghini e basta.

Altri possono cercare di dare una svolta nella sua vita per arrivare, almeno, a poterla guidare una volta. Quando un evento ispira a dare del proprio meglio, non può non essere considerato un successo.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *