CorrBo – Ventura pensa a Verdi titolare – 4 Ott

Scritto da  Ott 04, 2017

Per Simone Verdi il cerchio potrebbe presto chiudersi. Come riporta Claudio Beneforti sul Corriere di Bologna di oggi infatti, Ventura sta pensando di consegnare nelle mani del numero nove rossoblu una maglia da titolare, dove tutto è iniziato qualche anno fa. Sì perché l’Italia giocherà a Torino contro la Macedonia, porprio dove l’ex allenatore granata ha conosciuto quel ragazzo pieno di talento, ma incostante, che per lui era al tempo stesso croce e delizia.

Ora però il tempo è passato, la maglia rossoblu ha preso il posto di quella granata, e chissà, nel futuro di Verdi, potrebbe essercene anche una azzurra, dal primo minuto. Non è un segreto che Ventura straveda per il fantasista del Bologna, lo ha ammesso tante volte, ed è per questo, ma non solo, che attualmente Simone sembrerebbe in vantaggio su Candreva (non proprio uno dei tanti) per partire dal primo minuto nel 3-4-3 che sta studiando il CT. Ed è proprio il modulo che starebbe portando il ct a questa idea: Verdi giocherebbe da esterno destro d’attacco, prendendo appunto il posto dell’interista, per la sua capacità di accentrarsi con maggiore naturalezza rispetto all’ex Lazio, liberando così la fascia per le incursioni di Zappazosta. Per ora nulla è sicuro, ma si ha davvero la sensazione che allo stadio Grande Torino, venerdì sera, potremmo vedere il gioiello rossoblu in campo.

 

Intanto, arrivato a Coverciano, Simone Verdi ha rilasciato qualche dichiarazione alla stampa, parlando del suo momento di forma: “Ventura mi ha detto che mi ha convocato perché sto molto bene e che mi convocherà di nuovo se manterrò questo stato di forma”. Ma ha affrontato anche il tema Bologna: “Siamo una squadra diversa rispetto all’anno scorso. Mi chiedete se pensiamo all’Europa? L’obiettivo è la salvezza il prima possibile, poi vediamo”. Infine, ha poi toccato il tema della sua posizione in campo, quando un giornalista gli ha chiesto se gli piacerebbe un ruolo “alla Mertens”: “Mertens è un giocatore che ha messo a disposizione dell’allenatore le sue qualitèà dimostrando di poter giocare anche da attaccante centrale. Io mi sento di più un esterno d’attacco, ma credo che sia importante mettersi sempre a disposizione del mister, e fare via via ciò che ti chiede”.

Roberto Rossi

Oltre ad essere tifoso del Bologna F.C è anche un grande appassionato di musica e basket, sia italiano che estero. E' anche uno dei registi della trasmissione radiofonica "Al Ritmo del Goal"