Fortitudo, torna il sereno: Cremona piegata 85-71

Scritto da  Dic 20, 2020

FORTITUDO BOLOGNA-VANOLI CREMONA 85-71

 

Fortitudo B.: Aradori 26, Toté 18, Saunders 16, Banks 10, Hunt 6, Withers 6, Fletcher 3

All.Dalmonte

 

Vanoli Cremona: Hommes 20, Mian 14, R.Williams 14, TJ Williams 12, Lee 8, Curnooh 3

All.Galbiati

 

QUINTETTI INIZIALI:

Fortitudo: Fantinelli, Withers, Toté, Aradori, Banks

Cremona: TJ Williams, J.Williams, Hommes, Cournhooh, Mian

 

TIRI DA DUE: Fortitudo 26/45, Cremona 19/43

TIRI DA TRE: Fortitudo 8/22, Cremona 9/27

RIMBALZI OFFENSIVI: Fortitudo 11, Cremona 10

RIMBALZI DIFENSIVI: Fortitudo 40, Cremona 27

 

Due partite casalinghe, contro Cremona e Venezia, per cercare di fare bottino pieno e uscire definitivamente dalle secche. Il nuovo corso targato Dalmonte, iniziato con una vittoria a Pesaro e proseguito con un'altra vittoria (buttata) a Reggio Emilia mercoledì, ha necessità di trovare continuità. Per la sfida casalinga con la Vanoli, Happ dà forfait nell'immediata vigilia, per un problema alla mano sinistra, mentre Dellosto in settimana ha salutato la compagnia svuotando l'armadietto e lasciando il club. Cremona viene dalla sconfitta con Treviso, ha una media di 84.4 punti in stagione, e si aggrappa ai due americani Hommes e TJ Williams, rispettivamente primo e secondo nei punti quest'anno (179 e 116), oltre all'ex virtussino Cournooh. 

L'atletismo degli uomini di coach Galbiati che tanto preoccupava Dalmonte alla vigilia, è confermato sin dalle prime battute, seppur in avvio la contesa sia davvero equilibrata. Nonostante la discrepanza nei tiri da due, con 5/6 Fortitudo contro 3/9 degli ospiti, sono Mian e Toté a salire in cattedra con 6 punti a testa nel 22-16 del primo periodo. In avvio di secondo quarto, il parziale si allunga a 5-0 per i padroni di casa, complice anche l'imprecisione degli ospiti sotto canestro che costruiscono molto ma senza finalizzare. La tripla di Fletcher e i due punti di Aradori sigillano un 10-0 di parziale che porta la Effe a +13. L'inerzia del match si sposta però verso gli ospiti: il parziale di risposta è di 7-0, con il centro di Lee e li 5 punti di Hommes che riavvicinano la Vanoli. Aradori ristabilisce le distanze con un'altra tripla salendo a 14 punti personali, mentre il rimbalzo difensivo di Mancinelli e il centro di Toté chiude il secondo periodo 39-33 seppur il numero 15 fortitudino non completi l'opera sbagliando il tiro libero.

La ripresa inizia con le triple di Hommes e di Jarvis Williams, e il dodicesimo punto di Toté nel mezzo significa 41-41 e tutto da rifare per la Effe. Aradori e la tripla di Withers, insieme al primo centro dal campo di Banks, portano a +6 i padroni di casa, ma la Vanoli resta in scia. Il terzo periodo si chiude con la tripla di Toté e il centro in ripartenza di Saunders, anche se la tripla di tiene in corsa gli ospiti. Si gioca al gatto col topo, con la Effe che scappa e Cremona che resta viva: 61-56, con 6/16 da tre per la Fortitudo e 9/22 per Cremona, e Mian top per i punti degli ospiti a quota 14.

E ancora una volta anche l'ultimo periodo si apre con una tripla: è ancora quella di Aradori (3/6 da fuori) che sale a quota 21 punti personali, mentre Banks lo imita senza fortuna poco dopo. il tap-in di Saunders porta i padroni di casa sul +10 e coach Galbiati a chiamare il time-out. Al rientro, l'ex proprio di Cremona timbra di nuovo per l'allungo, mentre Banks sbaglia un sanguinario passaggio che apre la strada a Hommes per il canestro del -7 e il diciannovesimo punto personale. Il time-out stavolta lo chiama Dalmonte. Il +10 viene ristabilito da Aradori che manda Lee a vuoto realizzando la sua quarta tripla di giornata, e c'è anche l'ex Virtus Roma, Hunt, che segna 4 punti personali cogliendo un fondamentale rimbalzo difensivo a 3 minuti dalla sirena per il +12. La forbice di vantaggio resta stabile sino al termine: Aradori chiude a 26 punti, Hunt schiaccia l'82-69. Alla sirena, è 85-71: la Fortitudo centra la terza vittoria in campionato, ma soprattutto si riscopre protagonista. La marcia, forse, è definitivamente ripresa. Tra sette giorni con Venezia, ne sapremo di più.

 

Ultima modifica il Domenica, 20 Dicembre 2020 20:37
Stefano Ravaglia

Stefano Ravaglia nasce a Ravenna nel 1985. Giornalista pubblicista, appassionato di calcio e della sua storia,  ha seguito il Milan quasi dovunque in Italia e in Europa e collabora con la testata online "Europa Calcio". Appassionato in particolar modo di calcio inglese, tesserato al Liverpool Italian Branch, si occupa anche di Formula Uno, essendo direttore del sito www.F1world.it. Ha all'attivo quattro libri e alcuni racconti pubblicati in varie antologie. Conduce il programma tv "Cartellino Giallo" su Teleromagna ogni lunedì.