Rio 2016: Risultati delle gare - 17 ago

Scritto da  Ago 17, 2016

Ieri abbiamo assistito alla disputa delle gare di lotta greco-romana. In pedana uno dei nostri portacolori. DAIGORO TIMONCINI (Faenza 13-12-1985) atleta del G.S. Forestale specialista della lotta greco-romana 98 kg. Alla sua terza olimpiade, dove vanta un 11° a Pechino 2008, ed un 17° posto ottavi a Londra 2012. Il cammino di DAIGORO ha visto atleta romagnolo prima eliminato, agli ottavi di finale, dall’armeno Artur Aleksanyan in un match ove non ha minimamente sfigurato al cospetto del due volte campione del mondo in carica, cedendo per 5-2. In seguito, tramite i ripescaggi, si è trovato a lottare contro il rumeno Alin Alexuc Ciurariu in una gara che poteva ancora lanciarlo verso la medaglia di bronzo. Il risultato della gara non è stato favorevole all'Azzurro, il rumeno si è aggiudicato il match per 3-0 eliminando definitivamente il faentino.

Stessa sorte è toccata anche a AYOMIDE FOLORUNSO che, nella prima delle tre batterie di Semifinale dei 400 metri ostacoli, corsi all'interno dello Stadio Olimpico João Havelange, non è riuscita ad andare oltre la settima posizione all'arrivo con il crono di 56"37 venendo eliminata. L'ultima atleta qualificata per la finalissima, l'inglese Eilidh Doyle, aveva ottenuto il tempo di 54"99

Nella tarda serata italiana il "Settebello" ha raggiunto il "Setterosa" nelle semifinali del torneo di pallanuoto. L'Italia può così vantarsi di essere l'unica nazione con le due squadre in semifinale sia nel torneo maschile sia in quello femminile. I ragazzi di Sandro Campagna, dopo una partita accorta, attenta, intelligente, efficace e soprattutto redditizia hanno battuto la Grecia per 9-5 (2-0, 2-2, 2-1, 2-3). Contro gli Ellenici i nostri ragazzi hanno disputato la miglior partita del torneo. Nella messe di reti realizzate è entrato di forza anche il mirandolese ALESSANDRO NORA che si è esaltato dopo un micidiale e angolatissimo sinistro di rimbalzo che ha sancito il 3-0 a nostro favore.

Queste alcune dichiarazione del Ct. Sandro Campagna: "Una partita perfetta. Oggi ognuno ha dato il meglio, si è rispecchiato nella squadra e non in se stesso. Abbiamo sempre cercato la soluzione studiata. È stato protagonista di un partitone ALESSANDRO NORA oltre ad essere l'autore di una spettacolare rete. Adesso si azzera tutto. Incontreremo i campioni del mondo e d'Europa della Serbia, ma sono convinto che ce la giocheremo. Sarà una partita straordinaria". Giovedì alle 21.30 all'Olympic Aquatics Stadium Italia-Serbia, sarà un'altra battaglia.

Até breve.

Lamberto Bertozzi

Ultima modifica il Domenica, 28 Agosto 2016 04:40