Il Resto del Carlino - Nasce il Bologna Rugby, una società da 650 tesserati e 18 squadre Rugby Bologna 1928

Il Resto del Carlino - Nasce il Bologna Rugby, una società da 650 tesserati e 18 squadre

Scritto da  Gianluca Ciuffi Feb 16, 2021

Dopo vari tentativi Rugby Bologna 1928 e Reno Bologna hanno deciso di unirsi in un’unica realtà: il Bologna Rugby. Una delle società più grandi in Italia, 650 atleti tesserati, 40 allenatori e 18 squadre affiliate. Il rinvio dei campionati causa pandemia ha creato i giusti presupposti per arrivare ad un accordo: tutto questo, ovviamente, per rilanciare il movimento della palla ovale nella città emiliana. “Guardo con soddisfazione all’unione di queste due storiche società. Nasce un polo rugbistico fondamentale per sviluppare il potenziale educativo e sociale di questo sport tra i più giovani”. Questo il commento di Matteo Lepore, assessore allo Sport del Comune. 

La nuova sede sarà al centro sportivo Bonori alla Dozza, che sinora era la casa della Bologna 1928 (e dove tra l’altro c’è da tempo un Project Financing di riqualificazione) mentre gli impianti della Barca, usati dalla Reno, così come quelli della provincia, da Sant’Agata a Casalecchio, saranno destinati in particolare al minirugby. Complessivamente, Bologna Rugby sarà presente in otto centri sportivi del territorio, coinvolgendo i ragazzi di trenta scuole primarie e secondarie. A breve verranno definiti i nomi delle squadre impegnate nei diversi tornei che però, per questa stagione, manterranno i colori sociali di provenienza e i titoli sportivi precedentemente acquisiti. Rugby Bologna 1928 si trova attualmente in serie B mentre Reno Rugby Bologna 1967 milita in Serie C. Bologna Rugby rappresenterà un punto di riferimento a livello locale e nazionale con l’obiettivo di crescere sempre di più nel corso degli anni con i tesserati che potrebbero arrivare addirittura a toccare quota 1000.

Fonte - Filippo Mazzoni, Il Resto del Carlino

Ultima modifica il Martedì, 16 Febbraio 2021 09:22